cose quotidiane · doom · scrittura

Sovranismo ed europeismo, tra kaiju e mirmidoni

L’Europa si espressa.
Come? Non è chiarissimo.
Il fronte sovranista pare essersi rafforzato, ma non è la marea montante che molti prevedevano. Di certo ci sono spaccature notevoli nell’elettorato, e sarà dura (per l’ennesima volta) costruire un Unione forte, coesa, capace di rappresentare tutti i popoli. Ciò sarà un danno, soprattutto in campo economico, dove reggere il peso dei pesi medi – USA, Cina, Russia, ma anche India, forse Brasile – risulterà particolarmente complicato.
Qualcuno spera davvero che il piccolo staterello europeo possa trattare in posizione di parità con questi colossi? Dico, non vedo nessuna Latveria all’orizzonte, né politici illuminati come Victor von Doom.
Qualche anno fa mi occupato di queste faccende, ovviamente dal punto di vista del fantastico. Ho scritto Grexit Apocalypse, un romanzo fantapolitico coi kaiju (nonché uno dei miei più grandi successi di vendite di sempre).
Qualche anno più tardi ho scritto Max: First Lady Road, un road movie postapocalittico padano, con una guest star d’eccezione. Ora, non vorrei dire che la trama di quel romanzo è stata profetica. Semmai ditelo voi 🙂

Più recentemente, occupandomi delle novelette del ciclo narrativo Cyberteogonia, sono tornato a inserire forti elementi fantapolitici in storie di mostri, eroi, mutazioni e piacevolezze assortite.
Inutile negarlo: mi piace analizzare la geopolitica reale, partendo dal punto di vista del romanziere del fantastico. Che poi sia di parte o meno, poco importa. Il mio scopo principale è e resta sempre quello di divertire il lettore. Se qualcuno poi non concorda col mio punto di vista sulle cose, poco importa. Anzi: ci sta. Non offro solide realtà (cit) bensì opinioni, idee.

Ora, vi ho già raccontato che sto scrivendo il terzo volume di Cyberteogonia, Achilles, che sarà un romanzo vero e proprio.
Per farlo sono tornato a occuparmi della Grexit, solo che questa volta non ci saranno i kaiju, bensì – almeno apparentemente – un paio di eroi omerici redivivi.
Redivivi e dotati di poteri che vanno di gran lunga oltre le capacità umane correnti.
Le loro azioni e il loro impatto sulla società civile saranno tali da poter cambiare per sempre il corso della storia (e la percezione della medesima). Che questo sia l’aspetto collaterale di una trama prevalentemente d’intrattenimento e di svago, o che rappresenti il cuore del romanzo, poco importa. O meglio: sarà il lettore, come sempre, a scegliere la sua realtà.
Vedete, il bello della narrativa d’immaginazione è proprio questo. Chiunque può vederci più cose, o magari anche niente, se non delle belle legnate e tanta azione.

Achilles sarà dunque una storia di miti, di superpoteri, di universi paralleli (ma molto, molto vicini al nostro) e – appunto – di politica.
Non abbiatene male, ma a me piace così.
Può darsi che magari piacerà anche a voi, qualunque cosa abbiate indicato in cabina elettorale.


Articolo di Alex Girola: https://twitter.com/AlexGirola
Segui la pagina Facebook di Plutonia: https://www.facebook.com/PlutoniaExperiment/
Segui il canale Telegram di Plutonia: https://telegram.me/plutonia
Pagina autore: amazon.com/author/alessandrogirola
Sostieni il blog con un caffè: ko-fi.com/alessandrogirola

3 risposte a "Sovranismo ed europeismo, tra kaiju e mirmidoni"

  1. Opinioni, non solide realtà, giusto. L’importante è che se “analisi geopolitica” si deve chiamare, almeno questa non poggi su opinioni o fantascienze. Altrimenti, si fa prima a parlare di sci-fi senza darsi troppe – inutili – arie. O al massimo di distonie, ucronie, giacché si è tanto attaccati ai feticismi e al forbitismo ridondante. Così, in amicizia.

  2. Io credo che la UE vada riformata. Uscirne fuori, per carità, è decisione legittima e in UK la maggioranza ha votato così, ma non penso davvero che noi in Italia ci si possa permettere di ragionare a quel modo, salvo trovare improvvisamente per terra 2400 miliardi di euro ed estinguere il debito pubblico…
    Auguri per la Cyberteogonia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.