dossier · film · fumetti

Aspettando The Avengers (1)

Come vi ho promesso sabato scorso, sto preparando una serie di articoli preparatori all’uscita del film The Avengers, che da queste parti è vissuto come una specie di evento. La fatidica data è il 25 aprile, quindi abbiamo abbastanza tempo per esaminare le carte in tavola e il lavoro fatto finora.
Sì, perché The Avengers nasce da lontano, dai primi film girati sui singoli Vendicatori. I buoni incassi al botteghino e la qualità mediamente alta di queste pellicole ha convinto la Marvel a puntare su un film che, se fatto come Dio comanda, potrebbe essere una pietra miliare del cinema supereroistico. In attesa che la DC si decida a fare la sua parte con la trasposizione dei fumetti della Justice League of America,che finora risulta ancora cancellato.
Da buon fan di casa Marvel mi son visto tutti i film proposti finora. Alcuni molto buoni, altri sbagliati alla grande.
Vediamoli in breve uno a uno, con tanto di voti.

Hulk


2003 – Regia di Ang Lee
Interpretato da: Eric Bana
Voto: 5

Film di scarso successo al botteghino, francamente noisetto, a dispetto del buon cast e di una regia esperta. I più insoddisfatti sono stati i fans del mostro verde, che non viene mai chiamato nemmeno una volta per nome (Hulk) in tutti i 138 minuti di film.
Eric Bana è bravo nel ruolo di Banner, mentre la resa grafica di Hulk è rivedibile. Un altro difetto – tra l’altro inspiegabile – è quello di aver eliminato i raggi gamma come causa della mutazione di Banner, optato per un più anonimo incidente di laboratorio.

L’incredibile Hulk

2008 – Regia di Louis Leterrier
Interpretato da: Edward Norton
Voto: 6+

Reboot del film precedente, nato dall’esigenza di riportare il personaggio in questione a una dimensione più fedele al fumetto. La scelta di un attore bravo come Norton garantisce qualità e spessore umano a Bruce Banner, tanto da risultare gradito anche a chi solitamente non apprezza granché il mostro verde (e io sono tra questi).
Il film è poi molto più in sintonia con l’universo Marvel, visto che viene citato lo SHIELD, così come Nick Fury e perfino Capitan America.

Nota: Nel film The Avengers Bruce Banner avrà un terzo interprete, Mark Ruffalo. A pelle mi sembra migliore di Bana ma peggiore di Norton. Anche se, alla fin fine, lo vedremo soprattutto picchiare come un fabbro.

Captain America

2011 – Regia di Joe Johnston
Interpretato da: Chris Evans
Voto: 7-

Forse era il Vendicatore più delicato da portare sul grande schermo, vuoi per il rischio della “trappola patriottica”, vuoi perché è un personaggio legato a una bandiera e a una precisa ideologia.
Johnston ha svolto bene il compitino, ritagliando un film non memorabile ma senz’altro positivo.
Ottima la scelta del fustacchione dallo sguardo umano, Chris Evans, come interprete di Steve Rogers. Buono anche tutto il contorno estetico/dieselpunk e i vari rimandi al mondo Marvel.
Un discreto punto di partenza – l’unico logico e sensato – per parlare davvero dei Vendicatori.

Iron Man

2008 – Regia di Jon Favreau
Interpretato da: Robert Downey Jr
Voto: 8

Probabilmente il miglior film della Marvel, insieme al primo X-Men. Perfetto in tutto: nella scelta di Robert Downey Jr per vestire i panni di Tony Stark/Iron Man, nella narrazione della nascita dell’eroe di metallo e circuiti, nella buona dose di ironia che inframezza in modo riuscito i momenti di pura azione.
Iron Man è un film che tutti coloro che vogliono girare un film supereroistico dovrebbero vedere e studiare. Per fortuna anche Robert Downey Jr è stato confermato per The Avengers, e ho come l’impressione che ne sarà la stella di prima grandezza.

Iron Man 2

2010 – Regia di Jon Favreau
Interpretato da: Robert Downey Jr
Voto: 6.5

Difficile fare il bis a livello di perfezione, infatti Iron Man 2 è un capitolo meno valido del precedente, pur attestandosi ben sopra il livello di sufficienza. Tony Stark e Pepper Potts (Gwyneth Paltrow) sono gli aspetti più positivi del film, riuscendo nel difficile compito di caratterizzare al meglio una delle coppie più simpatiche e umane del mondo dei comics supereroistici.
Manca un villain degno – no, Mickey Rourke non lo è – e si sente. Buona invece la parte di comprimario svolta da War Machine, che però (se non sbaglio) non vedremo in The Avengers.

Thor

2011 – Regia di Kenneth Branagh
Interpretato da: Chris Hemsworth
Voto: 5+

Il rischio nel girare un film su Thor era quello di realizzare un fantasy generico, poco credibile e anche po’ buffo. Purtroppo si tratta di un rischio non evitato, nonostante la regia esperta di Branagh e la presenza di un pezzo da novanta come Anthony Hopkins nei panni di Odino.
Se non altro l’interpretazione del biondissimo Hemsworth è buona, tanto da dar vita a un Dio del Tuono umorale e tridimensionale.
La cosa migliore di questo film è forse David Chevalier nei panni del Dio degli Inganni, Loki, che sarà l’antagonista principale del film sui Vendicatori. Ma dei comprimari parleremo nel capitolo due di questo speciale, dove ci sarà spazio anche per la Vedova Nera, Nick Fury e altri.
A fra due settimane, di nuovo coi Vendicatori.

22 risposte a "Aspettando The Avengers (1)"

  1. Il povero Eric Bana non fu molto aiutato dal regista e dagli sceneggiatori e lo stesso Marco Marcello Lupoi che edita i fumetti Marvel in Italia ha definifo il primo film su Hulk come una produzione di serie C.
    D’accordissimo sul film di Thor, probabilmente il più debole del mazzo, e poi ( e qui mi farò tanti nuovi amici ….:) ) sinceramente la Portman mi sembra parecchio sopravvalutata.
    Parere personale ovvio.

    1. Il senso di aver girato così il primo Hulk lo devo ancora capire, contando che pochissimo tempo dopo è uscito il reboot (una delle cose più clamorose di sempre, parlando di cinema).
      La Portman a me piace, ma in quel film, mah, non spicca né rappresenta un valore aggiunto. Thor ha qualche scena ben riuscita, ma poco più. E’ il suo essere troppo fantasy a indebolirlo (parere personale anche per quel che mi riguarda).

  2. Io credo di essere uno dei pochi al mondo a cui l’Hulk di Ang Lee non è mai dispiaciuto, proprio per via della regia molto “fumettistica”.
    Thor è abbastanza impalpabile come pellicola, anche se visivamente è una gioia. Il Capitano Ammeregano mi è piaciuto abbastanza, mentre l’Hulk di Latellier si perde strada facendo: ad una prima parte praticamente perfetta segue una seconda parte sottotono, per quanto mi riguarda.
    Sugli Ironman quoto ogni singola parola.

    Ps: non sono sicuro del fatto che I Vendicatori sia stago girato perchè le altre pellicole marvel hanno avuto successo. Per quanto ne sapevo io, le pellicole Marvel servivano da lento apripista proprio al progetto Vendicatori, in cantiere da secoli e millenni ma mancante di una solida base su cui appoggiarsi. Anche perchè non avrebbero avuto senso le varie scene “a tema” alla fine dei film… 😀

    1. Sì, il progetto Avengers era programmato da anni, ma per lungo tempo nessuno sapeva se si sarebbe in effetti realizzato. In fondo i film supereroistici sono migliorati in qualità ed effetti speciali soprattutto negli ultimi 10 anni.
      Spero che facciano anche un film sulla JLA, prima o poi… Ma la vedo più dura.

  3. Sabato mattina, post sulla Marvel. Può cominciare meglio la mia giornata?
    Hulk 1 da dimenticare. Ridicolo. Il due molto meglio, Norton è credibile, la storia interessante, gli effetti speciali nè troppoi nè pochi.
    Iron Man 1 e 2. Li guardo e li riguardo senza sosta. Stupendi. Il primo di più, ma era la novità. Nessun attore poteva fare di meglio, quello E’ TONY STARK. Vissuto, sexy, maschio, geniale, intelligente, arguto, sbruffone.
    Capitan America. Attore perfetto per il ruolo, ma film moscio e noioso.
    Thor. Mi è piaciuto. Non come X-Men o Iron Man, ma lui è perfetto nella parte. La storia è rovinata dalla mollusca Portman e da qualche tratto ridicolo, ma nel complesso mi piace riguardarlo. Al cinema quando Thor resta a petto nudo si è levata una ola maschile e femminile. Quando una cosa è bella è bella per tutti.
    Non vedo l’ora di vedere The Avengers.
    E spero che la Marvel non finisca qui, cinematograficamente

    1. Eh, capisco la passione femminile per Thor! Ho un’amica che ne è praticamente innamorata (in qualità di Tony Stark sono un po’ geloso ^^).
      Secondo me nel film sugli Avengers avrà un ruolo più azzeccato rispetto a quello del suo film.

  4. Thor non mi e’ molto piaciuto anche perché hanno stravolto il concerto di cubo cosmico così com’e’ nell’universo marvel (cosa fatta anche nel film su CAP, ma che e’ di qualità migliore), anche se ci ha dato Loki xD
    Si, iron man e’ il migliore del gruppo senza dubbio e se la qualità del film sui vendicatori sarà come quello su Stark, ci sarà da divertirsi 😉

    1. Loki, come ho detto, è la cosa migliore di quel film. Il cubo cosmico, mah, l’hanno interpretato maluccio. Non che fosse facile dargli un’impronta realistica, si capisce.

  5. Captain America e Thor non li ho visti e nulla mi fa pensare che li vedrò…
    Per il resto condivido appieno i giudizi sugli altri film.
    Non capisco i giudizi negativi sulla Portman… forse non è possibile giudicare correttamente una buona attrice quando immersa in un film di merda.

      1. Come ho detto non li ho visti e quindi non posso dare un giudizio circostanziato. Quella che temo di più è la rappresentazione della retorica patriottistica statunitense, di cui potrebbe essere infarcito il film su Captain. Thor, invece, temo che sia sul livello dei due film sui Fantastici 4.
        Felice di sbagliarmi, se non è così.

  6. da vecchio fan Marvel, ho tutti , ma dico tutti ..i Capitan America originali della Corno, comprati all’epoca, li ho visti tutti quanti e sono d’accordo, in linea di massima , con te.spendo solo una parola di conforto/sostegno per Thor, era comprensibilmente difficile fare meglio, con i paletti posti dalla profuzione : deve piacere a tutti ( e come si fa.), non deve spaventare i bambini, chi non ha letto il fumetto deve capirlo ( difficile.) e deve fare soldi, ambè e poi? che volete ancora, era sicuramente il soggetto più complicato da ambientare.

    1. Senza dubbio: le uniche cose brutte di questi film sono proprio i vincoli per renderli fruibili a un pubblico di giovani… Ossia senza incappare nella tremenda censura americana.

  7. Io sono molto scettico. Come si concilia il fatto che almeno uno dei personaggi sia degli anni ’40 con gli altri che sono di epoca moderna? D’accordo, probabilmente ho scritto una boiata, non ho mai letto quei fumetti né visto Capitan America.

  8. In linea di massima sono d’accordo con le tue scelte, anche se il mio film Marvel preferito in assoluto è X-Men 2. Bastano il personaggio di Nightcrawler e la scena dell’evasione di Magneto, per meritare il posto d’onore. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.