Lifestyle Blog

Come portare a termine il tuo romanzo

come-portare-a-termine-le-cose-e-senza-dover-far-fatica-libro-62398

Richard Templar è un tipo in gamba.
Scrittore, motivatore, autore di un gran numero di manuali per riuscire a raggiungere un determinato obiettivo, seguendo un centinaio di semplici ma non banali regole.
Uno di essi è Come portare a termine le cose, titolo che spiega senza giri di parole il contenuto del libro. Il sottotitolo è ancora più esplicativo: Senza far fatica.
Ora, anche in questo manuale Templar elenca cento consigli per arrivare al successo. Successo che, in questo caso, coincide col riuscire a finire un qualcosa che abbiamo iniziato (un lavoro, un hobby etc) e che ci è poi sfuggito di mano.
Io ho scelto una manciata di queste regole, adattandole per uno specifico scopo: Come portare a termine la scrittura del tuo romanzo (senza fare fatica, ovviamente).
Dedicata a quelli che proprio non sembrano riuscire a mettere la parola FINE al loro manoscritto.

Come portare a termine il tuo romanzo

  • Devi avere la volontà di organizzarti

Perché improvvisare può essere figo e “artistico”, ma senz’altro non è un buon metodo per gestire le varie fasi di scrittura di un romanzo. Quindi decidersi a organizzare il lavoro di scrittura (e documentazione, e editing etc etc) è indispensabile.

  • Trova il tempo

La maggior parte di quelli che vorrebbero scrivere ma non lo fanno attribuiscono la colpa alla mancanza di tempo. Il che spesso è vero, così come è vero che il tempo libero va trovato, imponendosi una certa disciplina e tagliando quelle attività in cui ci siamo imbarcati, ma che viviamo come un peso (la palestra, il corso di ballo, l’aperitivo del venerdì, metteteci quello che volete).

  • Creati una routine

La scrittura funziona meglio se diventa un appuntamento fisso (le altre menate sono balle protoartistiche). Quindi imponiti degli orari, dei piccoli rituali, scegli un locale della casa in cui scrivere, fallo diventare un angolo famigliare e accogliente, dove poterti solo concentrare sull’atto di scrivere.

  • Non lasciarti distrarre

Vale a dire: chiudi i tuoi social network, e controllali solo di tanto in tanto (una volta all’ora, per esempio). Metti il cellulare in modalità silenziosa, oppure spegnilo. Non perdere tempo a cazzeggiare sui siti che visiti abitualmente, e che potrai vedere in un secondo tempo.

  • Riconosci i buoni periodi

Tutti noi viviamo su una sorta di altalena: ci sono periodi della nostra vita piuttosto agitati e altri assai più tranquilli. Di solito buttiamo questi ultimi per rilassarci e poltrire. Se vogliamo scrivere un romanzo, questo non va bene: bisogna saper riconoscere i buoni periodi e sfruttarli al meglio. Ricordando che questa, in fondo, è una nostra scelta consapevole.

  • Fai degli elenchi

Una volta un tipo mi disse che lui odia le dot-list (come questa che vi sto proponendo). Poveretto, non sa che cosa si perde. Gli elenchi sono ottimi promemoria, pratici e riassuntivi al punto giusto. Abusatene senza problemi.

  • Tieni un taccuino

O un agenda, un diario, un calendario da tavolo. Meglio ancora un taccuino tascabile. Meglio ancora se abbinato con qualche app per prendere note direttamente sul cellulare. Segnarsi appunti, date, informazioni, elenchi etc è importantissimo. Viceversa dimenticheremo un sacco di cose, ricordando magari solo quelle più urgenti.

  • Impara a dire di no

Un romanzo richiede attenzione e concentrazione. Se nel mentre venite contattati per altri progetti riguardanti la scrittura (racconti, guest post etc) che vi convincono poco, non abbiate paura a dire di no. Meglio così che non trovarsi con troppe cose da fare, quasi tutte controvoglia, e con scadenze che vi obbligano a posticipare la scrittura del vostro romanzo.

  • Imponiti un ritmo

Scrivi poco, se non puoi fare di meglio, ma scrivi sempre. Imponiti di buttar giù almeno 500 parole al giorno, qualunque siano i tuoi impegni, feste e weekend compresi. Prendere un ritmo e mantenerlo è necessario. Non a caso questa è una buona regola anche per chi fa sport e attività fisica.

CVR_TEMP2556_01_SE_CVR.indd

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

2 risposte »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.