Le ospiti di Plutonia: Alyssa Milano

alyssa milano 8

Inizio col dire che ho la sua foto autografata, dai tempi di Streghe.
Lunga storia, forse un giorno ve la racconterò.
Nata a New York nel 1972, bambina prodigio hollywoodiana, tanto da entrare nel gotha dell’immaginario geek a soli tredici anni, interpretando la figlia di John Matrix nel film cult Commando.
Sto parlando di Alyssa Milano, naturalmente.
Da allora ha lavorato in decine e decine di pellicole e in molte serie televisive. Impossibile citarne solo qualcuno, visto che la lista è davvero lunga. Vi rimando quindi alla sua filmografia completa, se avete un quarto d’ora per leggerla.
Tipica bellezza della porta accanto, di quelle che piace tanto agli americani, Alyssa si è anche concessa a dei ruoli molto sexy. Ora è una mamma felice, ancora molto bella, nonché assai richiesta. Sta lavorando al serial della ABC Mistresses – Amanti, ed ha anche scritto un libro su una delle sue passioni, il baseball.
Non si annoia, né rischia di finire del dimenticatoio. Meglio così: a me sta simpatica come poche altre attrici yankee, e spero di vederla ancora in qualche film futuro di un certo spessore.

Alyssa Milano gallery

Le altre ospiti di Plutonia

(A.G. – Follow me on Twitter)

5 commenti

  1. Io e Alyssa Milano ci siamo “incrociati” soltanto una volta. Anni fa vidi un film, Paura, nel quale recitavano 3 future star (chi fece il casting di quel film dimostrò davvero un ottimo fiuto): il premio Oscar Reese Witherspoon, Mark Wahlberg e appunto Alyssa Milano.
    Reese Witherspoon interpretava la ragazzina candida e ingenua, che subiva il fascino del bello e dannato Mark Wahlberg. Il guaio è che il protagonista maschile non era un bad boy qualunque: era un vero e proprio psicopatico, il che scatena delle conseguenze gravissime.
    Paura illustra in modo molto efficace come l’ orrore possa fare irruzione nelle nostre vite in qualsiasi momento, e nascendo dalle situazioni più banali (se non sbaglio i due protagonisti si conoscono casualmente in un bar).
    Alyssa Milano interpreta la migliore amica della protagonista: un ruolo totalmente inutile, che però lei interpretò in modo incisivo, riuscendo in certi momenti addirittura a rubare la scena ai due protagonisti.
    La sua prestazione in quel film dimostra che anche il ruolo più insulso può acquistare un senso, se l’attore ha talento e ci mette tutto il suo impegno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...