Lovecraftian Bestiary

Yog-Sothot

Il sogno di molti scrittori del fantastico è quello di riuscire, prima o poi, a creare un bestiario ricco, originale e spaventoso come quello inventato da H.P. Lovecraft.
Pochissimi ci riescono, tanto che molti validi autori preferiscono omaggiare le creature del solitario di Providence, citandole in racconti e romanzi (l’ho fatto anch’io, come sapete). Altri allargano questo pantheon/bestiario con nuovi innesti, senza però snaturarlo da quanto scritto e dettagliato da HPL in decine di storie, poesie e novelette.
Solo pochi scrittori horror sono stati in grado, poco a poco, di proporre qualcosa di nuovo. Tra quelli delle ultime generazioni mi viene in mente Brian Keene, che ha popolato i suoi romanzi di creature bizzarre e “non derivative”.
Ne ha inventate talmente tante, insieme al compianto amico e collega J.F. Gonzales, che i due sono riusciti a produrre un elegante compendio. Un po’ caro, ma ottimo. Lo trovate qui.

Tornando a Lovecraft, questo sabato vi propongo un’ottima infografica, tratta da LovecraftZine, che riassume efficacemente gli Antichi del pantheon di HPL, così come le varie razze aliene che lo compongono, e le creature che completano il bestiario, anche solo con fugaci apparizioni a margine..
Risulta interessantissima anche la suddivisione e la catalogazione delle varie specie a secondo della loro esistenza e/o sviluppo sul nostro pianeta.
Questo perché ciò che HPL inventò quasi un secolo fa appartiene oramai all’immaginario collettivo, ispirando non solo decine di scrittori, bensì anche grafici, illustratori, artisti, videomaker…

Scaricate il file, stampatelo, appendetelo in camera (cliccate per ingrandire).

lovecraft-bestiary

Se vi va, vi invito a seguire HPL 300, la round robin di ispirazione lovecraftiana, di cui senz’altro siete già informati, se bazzicate questo blog, o uno dei venti autori coinvolti nell’iniziativa. Tra l’altro proprio nel capitolo più recente, l’ottavo, è stato svelato il nome del primo Grande Antico coinvolto nella nostra storia.
Chissà, magari in seguito incontrerete altre creature tra quelle riportate nello schema postato poc’anzi…

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

 

7 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...