Terza guerra mondiale (con vampiri)

Messa-mezzanotte-paul-wilson

Come possono dei comuni mortali sconfiggere un esercito immortale e praticamente invincibile? I vampiri sono sempre esistiti in segreto nella lande dell’Europa centrale. Con la caduta del comunismo, sono usciti allo scoperto e hanno cominciato a rovesciare i governi e ad assoggettare la popolazione mondiale, con una progressione che aumenta ogni giorno, anzi ogni notte… Ora hanno il dominio di tutta l’Europa. l’India e l’Estremo Oriente, e controllano le principali città del Continente Americano. Sembra che niente possa ostacolarne l’avanzata e che l’umanità sia destinata a diventare bestiame da macello, la fonte di approvvigionamento del sangue che per essi è vita. Sulla costa del New Jersey l’invasione vampiresca è appena iniziata: sembra che anche lì cose andranno come nel resto del mondo. Ma ecco che un gruppetto di persone, un prete cattolico, un rabbino, una ragazza coraggiosa e una suora che le circostanze hanno trasformato in giustiziere, si leva a sfidare i vampiri…

Messa di Mezzanotte, di F. Paul Wilson, arrivò nel nostro paese nel 2007, quando la vampiro-mania non era ancora arrivata ai livelli demenziali raggiunti pochi mesi dopo.
Wilson è l’autore di un altro cult dimenticato dall’editoria italiana, La Fortezza, ancor migliore del più noto film, che ora è a sua volta sparito da qualunque palinsesto nostrano. Bello constatare che i nostri “intellettuali” hanno devastato le migliori voci del fantastico degli ultimi 30 anni, vero?

Messa di Mezzanotte parla sì di vampiri, ma va in direzione diametralmente opposta rispetto ai romance tanto odiati dai lettori di “vero horror”. Ah, sì, a proposito: anch’io li odio, quei romanzetti.
Qui abbiamo invece a che fare con una vampire apocalypse, la versione zannuta e succhiasangue della più nota e diffusa zombie apocalypse.

Siamo dunque lontani anni luce da casate nobiliari di eleganti nosferatu, e a galassie di distanza dai vampirelli innamorati che fanno il filo alle liceali in attesa del primo rapporto sessuale.
Messa di Mezzanotte parte dal presupposto di una Terza Guerra Mondiale che scoppia nell’est Europa, per travolgere dapprima il Vecchio Continente e poi anche il Nord America. I nemici non sono nazisti o comunisti, bensì vampiri.
La loro vittoria è schiacciante.

A differenza degli zombie, i nosferatu non intendono sterminare l’umanità, bensì hanno la necessità di trasformarla in bestiame. Così fanno, arruolando collaborazionisti, come faceva il Terzo Reich nei protettorati conquistati nelle prime fasi della WWII.
E, come accade in ogni romanzo o film con questa impostazione narrativa, esiste anche una resistenza. Partigiani che si oppongono allo strapotere dei non-morti, anche quando la lotta sembra disperata e senza senso. E il gruppo di partigiani di questo romanzo è variegato e pulp: un sacerdote combattente, una puttana, un rabbino che crede nel valore protettivo della croce, una suora che ama gli esplosivi…

Messa di Mezzanotte è un solido romanzo che unisce orrore e azione. Un mix che ricorda una sorta di Red Dawn in versione vampiresca. Oppure i Visitors. Li ricordate, vero?
Nulla di straordinariamente originale, bensì una storia che funziona, diverte e dà l’esatta misura di quanto i vampiri possono ancora prestarsi alle loro mansioni originali: succhiare il sangue, opprimere i viventi.

Lo trovate su Ebay, se siete fortunati.

vampire apocalypse

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

8 commenti

  1. Oppure lo si cerca in originale, magari in ebook, come sto facendo io in questo momento (esiste, Midnight Mass, poco più di cinque euro).
    Grazie della segnalazione – F. Paul Wilson è un autore che frequento saltuariamente, ma dopo il divertente “Sex-Slaves of the Dragon Tong” ho voglia di leggere qualcosa di suo. È un autore adatto all’estate.

  2. Quando dici che gli intellettualoidi hanno cancellato il fantastico dai nostri radar negli ultimi 30 anni, non mi trovo d’accordo: magari è stato un po’ imbastardito, ma è presente, rispetto a quando ero moccioso (primi anni ’90) e se un adulto comprava, che so, un fumetto di supereroi, lo nascondeva in mezzo alle pagine di una rivista porno perché si vergognava dei suoi interessi fanciulleschi 😛
    Il problema, è che tende a essere presente soprattutto il fantastico più evaporato, che non prospetta mondi alternativi interessanti e che non ti fa venire voglia di viverci o di fantasticarci sopra.

    1. Hanno sdoganato le versioni young adult e glamour del fantastico, dimenticandosi tutto il resto.
      Intendevo dire questo.
      Hanno dato implicitamente ragione a chi sosteneva che il fantastico è roba per ragazzini (o per nerd).
      Tristezza…

  3. La fortezza di Mann l’hanno ritrasmessso in chiaro è il film in cui nel cast ci sono Scott Glenn,Gabriel Byrne e Ian Mckellen(Gandalf) non lo trovo eccezionale lo stile di Mann si sposa meglio con il poliziesco,infatti non girò più fantasy.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...