Il cane che guarda le stelle, la Macchia, Sarranieri e l’Alto Adige

Cane_che_guarda_DEF_800px

Nuovo appuntamento col riassunto delle letture effettuate o attualmente in corso.
Al solito ribadisco che non si tratta di vere e proprie recensioni, bensì di consigli per gli acquisti, accompagnati da valutazioni soggettive.
Per chi me l’ha chiesto in separata sede: sì, torneranno anche le recensioni classiche (a dire il vero non ho mai smesso di farle, bensì ho rallentato il ritmo di pubblicazione), ma solo per alcuni titoli attorno ai quali voglio fare valutazioni più ad ampio respiro, andando magari off-topic. Quando capiterà l’occasione, capirete meglio ciò che intendo dire.
Intanto questa settimana vi segnalo altri quattro titoli, variando tra diversi generi e media (libri, ebook e fumetti).

La Macchia

La Macchia

“L’assessore alla cultura e manifestazioni Giordano Derenzi ha relazionato in merito. La Macchia è visibile non solo qui in paese, come ormai notorio, ma risulta un fenomeno di portata mondiale. Essa si posiziona, almeno vista dall’abitato di Magniverne, e precisamente dal balcone frontale del Municipio, quattro virgola sette gradi sopra il cocuzzolo nord della collina del Moro. Ha forma definita fungoidale, con la punta del cappello rivolta a sud-ovest, e contorni sfumati. Di giorno si presenta dello stesso colore e consistenza del tipo di nuvola denominato ‘Cirro’. Di notte è maggiormente visibile, e riempita di una luminescenza che ricorda il latte cagliato. Stando ai continui bollettini del CNR, la Macchia appare ferma nel cielo.
Nessuno delle migliaia di comitati scientifici che studiano il fenomeno ormai da tre giorni è addivenuto a conclusioni precise sulla sua natura, che pertanto si può considerare ancora sconosciuta”.

Un racconto breve ma intenso, che parte dalla tanto discussa e nota provincia italiana, dove tutto pare immutabile e prevedibile, per abbracciare la fantascienza pura, con un tocco di weird. Il risultato è una storia piacevole e non banale. Un punto in più per la copertina, che con me vince facile (amo il minimalismo).

Il Cane che guarda le stelle

Il cane che guarda le stelle

“I cani ci amano in modo sincero, da farci quasi sentire in colpa…”

Il volume racconta la commovente storia del cane Happy e del suo padrone, chiamato affettuosamente “Papà”, nel loro viaggio per il Giappone.
Un racconto tenero, splendidamente disegnato, dedicato a tutti gli amanti del migliore amico dell’uomo (e non solo).
Un successo in patria, con oltre 400.000 copie vendute e una trasposizione cinematografica.
Arrivato negli Stati Uniti sull’onda di Hachiko, ha ricevuto ottime recensioni dalla stampa di settore (Publisher’s Weekly) ed è stato inserito nella lista dei dieci migliori manga pubblicati nel 2011 dal sito di riferimento “Comics Worth Reading”.

Un manga dall’impatto emotivamente fortissimo, soprattutto per chi possiede o ha mai posseduto un cane.
Difficile arrivare alla fine con gli occhi asciutti, ve lo garantisco io, che di certo non sono uno che si commuove per poco. Disponibile anche in formato Kindle: lettura assolutamente consigliata.

Cosa fare in città mentre aspetti di morire

Cosa fare in città mentre aspetti di morire

Una città vibrante di anime, cinismo e ricchezza.
Sette storie con protagonisti bizzarri e malinconici, unici.
Una realtà in cui sensazioni e pensieri prendono corpo, diventano tangibili masse pulsanti.
Piccoli incubi da vivere e a cui abbandonarsi, mentre si aspetta di morire.

Una curiosità, tanto per cominciare: il titolo di questo ebook è una mia invenzione, su richiesta dell’autrice, che cercava appunto un nome da dare a questi sette racconti neri e ad alta tensione, ambientati in una regione che raramente viene citata dagli autori nostrani, l’Alto Adige.
Piacciono la meschinità di molti personaggi di queste storie, i loro sentimenti oscuri, le paure, i misteri e i segreti che si portano appresso.
Tutti i racconti sono autoconclusivi, ma c’è un sottile filo d’Arianna che li lega. Se lo riuscirete a trovare, ve li gusterete ancora di più!
Disponibile in formato ebook a un prezzo irrisorio.
Compratelo.

Sarranieri Schiantadiavoli – Volume secondo: la lancia sacra

Sarranieri

Anno Domini 1140. Dopo la gioventù scapestrata e la conversione, Ranieri Scacceri inizia il suo viaggio di penitenza in Terra Santa, lontano dalla sua amata città natale, tra vecchi e nuovi nemici, sette segrete, saraceni, crociati, morti che camminano, visioni mistiche e reliquie miracolose. Affronterà mari minacciosi e deserti insidiosi, custodi di segreti molto più vecchi dell’umanità, per rintuzzare colpo su colpo le sortite delle legioni demoniache.
La seconda avventura fantasy-storica di Sarranieri (come lo chiamano i pisani) lo schianta diavoli, ambientata nella Terra Santa del secolo XII di Sanctuarium, il mondo dove i Santi sono molto meno misericordiosi di quanto li ricordavate!

Il primo volume l’ho recensito molto tempo fa, su L’Ultimo Blog a Sinistra.
Questo secondo ebook, che vi segnalo con colpevole ritardo, prosegue le avventure del giovane Ranieri Scacceri, in un ambientazione fantasy/storica di notevole impatto e impreziosita da una meticolosa ricostruzione da parte dell’autore, Massimo Mazzoni.
Consigliato a tutti coloro – e so che siete in molti – che sono stufi di libretti fantasy young adult, commerciati nella “roba per gli adulti”.
In attesa, ovviamente, del terzo volume…

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...