Aries 1: l’allunaggio nazista

Lo sviluppo delle wunderwaffen e dell’atomica nel 1942 ha permesso ai nazisti di conquistare il Regno Unito e Mosca, di nuclearizzare Stalingrado e di estendere il suo dominio anche in parte dell’Africa e dell’Asia.
Al contempo gli americani, sempre grazie alla bomba atomica, hanno avuto la meglio sul Giappone, decidendo però di firmare l’armistizio coi tedeschi e di non proseguire il conflitto.

1966
Sono trascorsi più di vent’anni dalla fine della guerra.
Il mondo è diviso in tre sfere d’influenza: Reich, Stati Uniti e Repubblica Popolare Cinese. A quest’ultima si somma ciò che resta dell’Unione Sovietica, estesa tra la nuova capitale Kazan, gli Urali e la Siberia.
Il recente sviluppo di un programma nucleare da parte dei comunisti ha spinto americani e nazisti a rompere il ghiaccio tra le due potenze, e intavolare i colloqui per una possibile alleanza.
Quale migliore occasione di avvicinamento, se non la visita a New York di Rainer Junkers, l’astronauta tedesco che per primo ha messo il piede sulla Luna?
Eppure non tutto va secondo il programma concordato dai due governi.
C’è un grande, pericoloso segreto che riguarda l’allunaggio del ’64, e Junkers pare determinato a rivelarlo a un giornalista del Times, sfidando così il suo stesso Reich.

Un secondo corto ucronico

Dopo aver pubblicato il racconto breve Il Nero dei Rossi, accolto con grande entusiasmo da voi lettori, mi è venuto in mente che potrei creare un’intera collana di short stories ucroniche.
Racconti tra le 3000 e le 6000 parole, simili a degli shot da leggere in una mezz’ora o giù di lì.
E così mi sono detto: facciamolo davvero.
Quindi eccoci qui.

Aries 1 è il secondo racconto di questa collana, Corti Ucronici, che vedrà altre pubblicazioni nelle prossime settimane.
Tutti i racconti sono autoconclusivi, il che vi consente di poterli acquistare e leggere senza seguire l’ordine cronologico delle uscite.
Il prezzo sarà adeguato, ovvero quello di un caffè.
Piacere intenso, di rapido consumo, ma conservando un buon gusto in bocca.
Spero che l’idea vi piaccia (comunque ne riparliamo tra qualche giorno), e che Aries 1 sia una storia di vostro gradimento.
Come al solito feedback, condivisioni e passaparola saranno preziosi come l’oro!

Acquista Aries 1 (oppure leggilo gratuitamente tramite Kindle Unlimited)

Nazi Moonbase – Base Assembly by Wraithdt.

Articolo di Alex Girola: https://twitter.com/AlexGirola
Segui la pagina Facebook di Plutonia: https://www.facebook.com/PlutoniaExperiment/
Segui il canale Telegram di Plutonia: https://telegram.me/plutonia

4 commenti

  1. Mi è piaciuto molto, peccato sia così breve!
    La storia mi intrigava assai…
    Due pecche di editing: c’è un ” LO TROVATO” invece di “L’ho trovato” , ed il campo di concentramento di SOBIBOR invece di SORIBOR …Mai trovati errori negli altri racconti di Girola, prima volta!
    Comunque complimenti per la bravura e la fantasia, non vedo l’ora della prossima uscita!
    Roberto Dini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...