libri

Abisso Nero (di James M. Tabor)

Abisso Nero
di James Tabor
Editrice Nord
468 pagine, 18.60 euro (cartaceo), 13.99 euro (ebook)

Sinossi

Esiste un luogo mai esplorato dall’uomo. Un luogo dove si aprono baratri senza fondo e laghi di acqua acida. Un luogo dove regna l’oscurità e ogni passo può essere l’ultimo. Un luogo dove si nasconde una minaccia molto più pericolosa del buio… Quel luogo ha un nome: Cueva de Luz. Afghanistan. Daniel Wyman è stato fortunato: rimasto coinvolto in un violentissimo scontro a fuoco, ha riportato soltanto una lieve ferita alla spalla. Nelle ore successive al ricovero presso l’ospedale da campo, però, le sue condizioni peggiorano fino a che Daniel viene trovato morto in un lago di sangue. E, nel giro di poco tempo, un altro soldato va incontro alla stessa, tragica sorte. E poi un altro, e un altro ancora… Washington. Hallie Leland non ha dimenticato il sapore amaro dell’ingiustizia: è passato meno di un anno da quando ha subito un’infamante accusa di spionaggio che le è costata il posto di ricercatrice alla BARDA, l’autorità governativa istituita per fronteggiare attacchi batteriologici. Tuttavia ora è lo stesso presidente degli Stati Uniti a chiederle di rientrare in servizio. Perché esiste un solo modo per fermare la misteriosa epidemia che sta decimando le forze armate di stanza in Afghanistan e che rischia di colpire milioni di persone in tutto il mondo: scendere nella grotta più profonda della Terra per raccogliere alcuni campioni del rarissimo batterio da cui sarà possibile ricavare la cura. E Hallie è l’unica che sia stata laggiù.

 

Commento

C’è un filone che in Italia vende piuttosto bene. Potremmo definirlo l’action-avventura. Di questa categoria fanno parte i vari James Rollins, Glenn Cooper, Tom Knox, più i veterani un po’ sbiaditi, Clive Cussler, Tom Clancy etc.
E’ un genere che si lascia leggere, con tanti bassi, un’ampia categoria di libri di romanzi di valore medio e qualche alto. Il primo Rollins, per esempio, era davvero spettacolare. Parlo di titoli quali Amazzonia e Artico. Se volete ve ne parlerò in un altro post.

Sull’onda lunga di questo trend arriva in Italia anche il primo libro di James Tabor. Come tradizione vuole ci viene presentato come un uomo d’azione -sommozzatore, alpinista, documentarista- riconvertito all’arte della scrittura. Che sia vero o no poco importa.
Sta di fatto che questo Abisso Nero è un romanzo discreto, con qualche spunto interessante, moltissimi cliché e col presagio di una nuova saga che va ad aprirsi.
Tabor ha studiato la lezione e riesce a mischiare gli elementi caratterizzanti dell’action-avventura: personaggi tagliati con l’accetta, ma non del tutto antipatici, tecnologia all’avanguardia, da spy movie (Mission Impossible?) e grandi minacce naturali, in questo caso rappresentate dalla cava sotterranea di Cueva de Luz, in Messico.

L’autore imbadisce una storia che si lascia leggere senza problemi, magari in spiaggia o in treno. I colpi di scena sono pochi, ma l’amalgama degli elementi appena citati è buono e soddisferà i patiti dell’azione e dell’avventura.
Immagino che qualcuno potrebbe storcere il naso davanti a un romanzo come Abisso Nero, tuttavia mi viene da pensare che 100 e più anni fa le storie alla Salgari o alla Verne nascevano più o meno dagli stessi principi: intrattenere e stupire.
Quindi, sapendo esattamente cosa potete aspettarvi se comprate un libro del genere, non siate troppo severi, a meno che il vostro genere di letture sia qualcosa di completamente diverso.

Nota di demerito per il prezzo dell’ebook: 13.99 euro. Ma siamo impazziti?

18 risposte »

  1. E poi uno si chiede perché il digitale in Italia attecchisca così lentamente…e perché i grossi editori dicano:”E ma gli e-book non vanno”; ma figa come si fa a mettere un prezzo del genere? Sempre con la Nord, un paio di settimane fa volevo comprarmi un libercolo, costo cartaceo 16 euro, versione per kindle 11,99…troppo uso di droga da quelle parti.

  2. bello! appena posso lo acchiappo, penso in digitale, e comunque uno sproposito il prezzo…, c’è qualcosa di Jeff Long e di un film visto anni fa, non so il tittolo originale, in Italia è uscito ( poco ) come discesa nelle tenebre, carino, originale per il fatto di essere interpretato solo da donne, ( un horror!)..penso te lo ricordi, comunque grazie della dritta!

  3. Il vecchio nome per questo genere era “men’s adventures” – più per il target che non per i contenuti.
    Ma si legge, quando è scritto bene – pur senza cercarvi di più di quello che alla fine viene offerto, un sano intrattenimento.
    Credo sia l’unico genere a non aver mai sofferto di flessioni o crisi – si è sempre solo adeguato al passare del tempo variando temi e ingredienti, e mantenendo la ricetta di base.

    Certo, è il genere di storia che si dovrebbe vendere a 5 euro a botta, non certo al triplo.

    • Confermo. Il formato pocket a pochi euro è ottimo per questi romanzi, che danno ciò che promettono.
      La Nord li vende come se fossero lingotti d’oro.

  4. Guarda, a me stanno anche bene i romanzi senza troppe aspettative, quelli che hanno come unico scopo un intrattenimento nudo e crudo.
    Però ecco, è uno di quei libri che direi: no, in cartaceo mi costa troppo, però in eBook ci faccio un pensierino.
    Se non fosse per quella cifra abnorme con cui lo stanno vendendo.
    Poi si lamentano che la gente non legge. Con 13 euro (o i 18 della versione cartacea) mi prendo ben più di un libro (se spulcio le offerte) o ben più di un eBook.

    Ciao,
    Gianluca

  5. Non credo di aver mai visto gli editori così grossi adottare un prezzo conveniente per gli e-book… Anyway, questo lo passo, ma Rollins mi ha sempre incuriosito, e magari qualche primo suo lavoro mi piacerebbe provarlo… 🙂

    • Di Rollins ti consiglio assolutamente “Amazzonia” e/o “Artico”. Tra l’altro li trovi a pochi euro.
      Magari recensisco uno dei due nelle prossime settimane 🙂

  6. Questo è il genere di libro che chiamo instant book perchè si legge in un istante e non dura che un istante nella memoria di chi lo legge. Puro intrattenimento senza pretese. Ottimo per rilassarsi.
    Quando ho letto il prezzo dell’ebook mi è preso un accidente…
    Voglio dire…con 5 euro in più soltanto prendo il cartaceo…e che cartaceo…pure 18 euro per un instant book mi lascia davvero perplessa.
    Appoggio l’idea della mail a Editrice Nord…magari la prossima volta ci stanno più attenti se si accorgono di essere “osservati” sulla politica che fanno per gli ebook.

  7. Effettivamente questi titoli proposti dalla Nord secondo me dovrebbero comparire in collane da edicola, 6 euro al massimo, non di più. Li leggi in due pomeriggi alla spiaggia e poi te ne dimentichi. Almeno così faccio io. Devo dire però che il finale di “Artico” di Rollins mi aveva davvero fatto rabbrividire…

  8. Non c’è più il Rolling di una volta… 🙂
    Gli ultimi libri suoi nemmeno li ho comprati: stessi pallosi protagonisti, stessa trama rimaneggiata… stessa minestra riscaldata.
    Sarei anche disposto ad assaggiare cosa ci propone questo Tabor, se solo il libro costasse cinque euro e l’ebook due…
    Probabilmente l’epub in inglese si trova facile e gratis…
    Ma si rendono conto che chi favorisce la circolazione di ebook pirati sono loro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.