Le donne di Plutonia: Simone De Kock

Una tira l’altra: dopo aver “scoperto” Lorraine Van Wyk sono finito, tramite giri un po’ troppo complicati da spiegare, sul profilo di un’altra modella sudafricana, Simone De Kock. Mi è bastato poco per farne subito l’ospite domenicale del mio blog, cancellando il post che avevo già programmato per l’occasione.
Non è solo una questione di bellezza. L’aspetto estetico è sotto gli occhi di tutti, sembra perfino sciocco ribadirlo. Semmai è una questione di modo di porsi agli occhi del pubblico. Simone, come Lorraine (e come tante altre che immagino conoscerò pian piano) sprizza di cordialità, simpatia, voglia di socializzare, di intelligenza nel comunicare. Del resto i social network dovrebbero svolgere questo ruolo, non vi pare? Eppure il concetto sembra sfuggire a molti nostri connazionali mediamente famosi, che aprono i loro profili solo per chattare in pubblico coi loro amici VIP.
Ma non voglio polemizzare. Concentriamoci quindi su Simone. Sudafricana, come ho già detto, giovanissima, con un sorriso che ammazza (ma dolcemente), capelli scuri e 174 centimetri di assoluta solarità. Modella professionista, ha da pochissimo posato per Sport Illustrated, edizione africana. A questo punto la domanda è: ma in quel bellissimo paese quanta aria buona c’è?

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.