Un ufficio tascabile

App Android

Anche quando sono in viaggio, molto lontano da casa, mi piace mantenere un certo controllo sulle mie attività online.
Questo non solo per aggiornare i social network, bensì anche per monitorare i commenti sul blog, le vendite su Amazon, i movimenti di soldi tramite PayPal e altre cose di questo tipo.
Non ho mai trovato comodo portare in viaggio i notebook che, per quanto siano senz’altro ottimi e oramai molto leggeri (io a casa uso solo notebook, tanto per capirci), occupano ancora parecchio spazio. E a me piace invece viaggiare leggero.
Dunque da tempo la mia soluzione è rappresentata dagli smartphone, e dai tablet.
Con le adeguate applicazioni è possibile lavorare con efficienza anche in una camera d’albergo, in un pub, o nella sala d’attesa di un aeroporto.

La prima cosa che serve è ovviamente una connessione a Internet.
In quasi tutti i paesi Europei è oramai facile trovare locali, alberghi e spazi pubblici dotati di connessioni wi-fi libere. Vale lo stesso per il Nord America e per tutte quelle località ad alta affluenza turistica.
Comunque, visto che non amo affidarmi al caso, in caso di viaggio all’estero io attivo una promozione con la mia compagnia telefonica. Per due euro al giorno posso connettermi ad alta velocità, con un traffico giornaliero di 30 megabyte, oltre ad avere molti SMS gratuiti e diversi minuti di telefonate comprese nella promozione.

E ora che siamo connessi, che possiamo a fare, seduti col nostro tablet su una scomoda sedia di una qualunque stazione nel bel mezzo del Vecchio continente?
Controllare i social, tanto per cominciare. A differenza di quanto alcuni pensano, le app ufficiali sono molto valide. Io utilizzo quelle di Facebook, Twitter, Google +, Pinterest e Instagram. Le migliori in assoluto? Twitter e Google +. Non a caso utilizzo questi due social soprattutto in modalità mobile.
Sempre in tema Facebook, l’app per controllare le pagine FB è ben fatta e ve la consiglio.
Altra cosa a cui bisogna avere assolutamente accesso è la posta elettronica. L’app di Gmail è decisamente buona, infatti utilizzo quella. Per gestire altri account uso invece Aqua Mail.

Gestore della Pagine
Gestore pagine Facebook.

Per quel che mi riguarda è poi indispensabile la app ufficiale di WordPress, magari non perfetta, ma comunque molto utile e tutto sommato ben progettata.
Altrettanto irrinunciabile è un browser affidabile per tablet e smartphone. A mio parere le scelte migliori sono Chrome e Opera Mini.

Per prendere appunti utilizzo diversi software, ma due in particolare si sono rivelati più pratici di altri: OfficeSuite e InkPad Blocco Note. Il primo è più completo, tanto che ogni tanto lo uso per fare editing, il secondo è più easy, molto pratico.

Per leggere ebook faccio affidamento su due app: quella ufficiale di Kindle e AllReader, che legge tutti i formati di ebook, dai mobi agli epub, più PDF, txt e altri. Magari è esteticamente poco elegante, ma molto pratico.

Questo, in breve, è il mio pratico ufficio tascabile.
Ho poi molte altre app che trovo utili, tipo l’editor di foto e quella di Dropbox, ma le essenziali sono quelle che vi ho elencato.
Grazie a esse riesco a essere presente online a dispetto della mia locazione fisica.

E voi che fate quando viaggiate? Dimenticate le vostre attività online, o vi premurate di poterle seguire ugualmente, come faccio io?

OfficeSuite.
OfficeSuite.

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

19 commenti

  1. Condivido e sottoscrivo in pieno! Facendo da molti anni il pendolare, passo la mia vita in eterno viaggiare quindi è di fondamentale importanza avere la massima funzionalità in un minimo impegno. Per anni ho usato i netbook fino a squagliarli, poi l’avvento degli smartphone è stato risolutivo: in pochi centimetri di impegno fisico sono raccolte tutte le attività che mi servono e molto altro ancora. Ormai vivo in simbiosi con le mie app 😛
    Mi permetto di consigliare Mantano come lettore di .epub, però non l’ho mai provato con i .mobi, non so se li legga. Ah, e ovviamente PerfectViewer: sono un drogato di fumetti ed è l’unica app degna di questo nome per leggerli.

    1. L’unico limite degli smartphone è la batteria che si consuma in fretta 🙂
      Tuttavia ora ci sono le ricariche portatili, davvero ottime.

      Mi scarico subito PerfectViewer, cercavo qualcosa del genere! Di solito uso Comixology, ma preferirei un app più libera da brand vari…

      1. Da quando me l’hanno fatto conoscere, non posso più fare a meno di PerfectViewer. Peccato che ogni update sia peggiore del precedente e sia sempre sul punto di crollare (che sia maledetto chi ha inventato la moda perversa degli aggiornamenti inutili): un paio di anni fa era un’app perfetta, oggi è solo buona. Vedrai che è semplice, veloce e non invasivo 😉

  2. L’iphone 6 plus sebbene costosissimo ha uno schermo abbastanza grande per farci tutto. Connesso a una tastiera bluetooth e con un abbonamento da 7 giga/mese (circa 23 euro) è insieme ereader, macchina per le prime stesure, macchina fotografica e strumento di promozione. Ce l’ho da poco e ancora non ho ottimizzato la scelta di applicazioni, ma è così comodo che il tablet resta a casa il più delle volte.

    Per scrivere uso UX Writer al momento ma devo ancora trovare l’app perfetta. La posta e la navigazione e l’aggiunta di contenuti al blog le faccio tutte bene con le utilità di sistema standard.

      1. Ho sempre voluto provare la tastiera esterna (digitando io a 10 dita mi sarebbe utilissima) ma il problema è che il 90% delle volte uso lo smartphone in piedi, sui mezzi pubblici o in altri posti dove è impossibile montare la tastiera…

  3. Io uso sempre il tablet quando viaggio. Ho un Asus da 8 pollici che entra anche in un borsello o in una tasca di un giubbotto e lo trovo molto comodo. Scrivo con TextMaker, prendo appunti con Evernote e sincronizzo tutto su Dropbox usando Dropsync. Non potrei lavorare senza.

  4. Da quando sono passato a Lumia, nonostante molti dubbi iniziali, devo convenire che mi ritrovo fra le mani un egregio compromesso tra flessibilità e portabilità. I windowsphone offrono praticamente tutte le applicazioni che ritroviamo normalmente sui nostri pc, compreso Office. Per la posta elettronica, l’Outlook di serie funziona ottimamente, per appunti e annotazioni utilizzo di concerto sia l’ottimo Evernote che la sfiziosa app di Moleskine, sincronizzate tra loro sono un’accoppiata vincente. Ho anche l’app ufficiale di Kindle per gli ebook anche se nove volte su dieci mi preoccupo sempre di avere appresso il mio fido paperwhite. Per il lato social, sto abbondantemente privilegiando Twitter, più snello e affidabile su telefono rispetto a Fb. Altra app molto buona è 6Tag che è un’alternativa all’Instagram ufficiale. Molto più efficace e veloce nei caricamenti. Poco altro degno di nota. Nokia offre applicazioni formidabili sul versante fotografico, come Nokia panorama e una specifica sugli additivi alimentari che uso per motivi professionali. Lo schermo da 4.5 pollici del mio Nokia Lumia 935 è un bel compromesso tra un ingombro accettabile e una visione sufficiente ma il tallone d’Achille rimane sempre l’autonomia anche se mi si dice che le nuove versioni (630 830 930) hanno sensibilmente migliorato la durata della batteria.

    1. Ah! L’applicazione Moleskine, che da tempo non utilizzo… mi hai fatto venire voglia di installarla di nuovo sul tablet 🙂

      Anch’io non mi separo quasi mai dal mio vecchio Kindle, tuttavia mi è anche comodo avere l’app ufficiale su tutti gli altri device, dai tablet finanche agli smartphone (anche se in questo senso li utilizzo soltanto quando sono in fila, tipo alle poste o in banca).

      1. Vero. Mi è già capitato di usare l’app di Kindle sullo smatphone in momenti “d’emergenza” l’unico limite è l’autonomia della batteria…
        Tra l’altro l’app di Moleskine la puoi collegare e sincronizzare con Evernote, che è un connubio perfetto!

  5. Io uso quello che ormai è considerato un vecchio scassone. Ho il primo galaxy note e ormai ha fatto tre anni, ma non mi ha mai dato alcun problema e ha sostituito tutto il resto: il portatile mi si era suicidato e all’epoca i tablet erano molto costosi. Ha uno schermo gigante e mi permette di leggere anche fumetti comodamente e regge una tastiera bluetooth portatile, la musica, le app social deviant e wordpress compresi. L’unico problema è solo che ormai ha una certa età e le app continuano a rilanciare aggiornamenti inutili tipo FB con chili di grafica da implementare, quindi ogni tanto ha i suoi 15 minuti di confusione. L’unica cosa che odio dei fumetti da leggere qui è quando si ingrandisce la vignetta e ti scatta la visione così escludendo quelle attorno ._.

    1. I “vecchi scassoni” soffrono soprattutto degli aggiornamenti, ma a volte sono più affidabili dei nuovi device fighettini, soprattutto a livello di durata della batteria.

  6. ottime indicazioni Alex, ho un galaxy tab con tutte o quasi le app che hai segnalato tu, più Camcanner, per scattare foto di documenti e quindi crearne un eventuale pdf da modificare in seguito, se serve. La trovo utilissima, mi ha salvato la vita diverse volte anche in ufficio!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...