Venti ebook da mettere in valigia

ebook in vacanza

Questo post prende spunto da uno quasi omonimo comparso qualche settimana fa su Dove, l’inserto del Corriere della Sera. La redazione di Dove ha stilato una lista di venti titoli consigliati per l’estate 2015. Nulla di particolarmente eclatante, nessun titolo sorprendente (per quanto non manchino le buone segnalazioni). Del resto sono articoli, questi, indirizzati ai lettori “medi”, probabilmente non digitali, quasi sicuramente poco amanti della speculative fiction in tutte le sue declinazioni.
Allora, ho pensato, tocca a me fare una lista di venti ebook del fantastico che non dovete proprio perdervi. Proprio come hanno fatto i tipi di Dove, anch’io ho seguito la linea-guida del viaggio. Sicché i titoli del mio elenco parlano di luoghi, esotici o meno che siano, poco importa.
E così, eccolo qua. Comprende romanzi e saggi di cui ho già parlato in altre occasioni, ma che fa sempre bene riportare in visibilità. Ci sono esclusioni eccellenti, ma del resto questo elenco non vuole essere esaustivo, bensì indicativo. Per tutto il resto ci penserà mamma Amazon ha darvi degli eccellenti consigli, partendo proprio dall’acquisto di uno o più di questi ebook.
Sentitevi liberi, anzi, incoraggiati, a diffondere la lista.
Buona lettura!

Venti ebook da mettere in valigia

… si trattava semplicemente di accompagnare il professor Franco Brandellini (questo il nome del cliente) per una settimana in una cittadina per turisti sulle coste del Massachusetts, dove era stata ricostruita a uso e consumo dei gonzi (questa invece la spiegazione di Vergy) la Innsmouth del racconto “The Shadow Over Innsmouth” di H.P. Lovecraft. Il nome della struttura era, nella sua grande originalità, “Lovecraft’s Innsmouth”.

Alto Adige, oggi.

Argy ha un piano: deve rubare il Cristo Neonato.
Per salvarsi la vita. O per morire in pace.
Ha una pistola, una bottiglia d’acqua santa e una meta: il Latemar, sulle Dolomiti.
Là c’è la casa di Bachmann, lo scultore. là c’è la Processione di Bambole, una strana
composizione di rocce che, narra la leggenda, sono state create da una strega.

Milano conserva il più grande mistero esoterico del nostro tempo, occultato ma sussurrato per più di duemila anni, sul quale questo libro cerca di gettare una nuova luce. Esplorerete le strade, gli edifici e i cimiteri della metropoli in espansione, per cogliere i molteplici aspetti del suo volto nascosto.

Assalto alla luna ribelle è un romanzo di fantascienza militare ricco di azione e dal ritmo serrato che segue le vicende di una squadra di combattenti – i Mastini di Muldon – che viene trasportata su Lachesis Alfa, una luna mineraria dove sembra essere in atto una rivolta della popolazione colonica.

… Perché con buonapace dei professori, l’Età dei Rettili finì il ventinove di ottobre del 1879, quando l’ultima delle grandi lucertole morì a Moderation, Territorio dell’Arizona, colpita in fronte da una pallottola calibro quarantaquattro in un regolare duello.
Sissignore.
Lo so per certo.
Io c’ero.

California, selvaggio (e weird) West. Le avventure del pistolero maledetto Dirk Blackfull sono una leggenda e il solo nominare il suo nome incute assoluto terrore nei peggiori pendagli da forca a ovest del Pecos. Alcune Dime Novel in odore di zolfo ne raccontano le misteriose avventure, come quella delle miniere abbandonate di Silverado, nel 1880, preda del maleficio di una defunta bruja messicana e della sua diabolica creatura: Remero, il Cavallo dell’Inferno…

A.D. 394.
Milano, la nuova multietnica capitale dell’Impero Romano, è in grave pericolo.
Cittadini muoiono orribilmente nel sonno. Oscure presenze vagano nelle necropoli. Una statuetta, così oscena da essere intollerabile alla sola vista, rievoca un’antica e maledetta divinità precristiana il cui nome doveva essere dimenticato.
E solo Severiano, il Cacciatore di Demoni, può affrontare la terribile minaccia.

Giorgio Martinengo è un investigatore privato. Vive in collina, vicino a Castagnole delle Lanze, tra Langhe e Monferrato. Una sera incontra, per lavoro, Elena Rondissone la figlia di Giuseppe Rondissone, titolare di una facoltosa azienda vinicola. L’uomo è scomparso senza lasciare tracce apparenti da diverso tempo e quasi contemporaneamente alla sua sparizione, dall’esposizione del Consorzio del quale la sua azienda faceva parte, è stata trafugata una pregevole bottiglia di Barbera superiore. La donna incarica Martinengo di ritrovare la preziosa bottiglia.

Mar dei Caraibi, fine del XVI secolo.
Per salvare la vita, uno spadaccino senza nome di ritorno in Europa si arruola tra i pirati comandati da un uomo misterioso, sulle tracce di un tesoro leggendario.
Ispirato alle atmosfere delle storie sword and sorcery di Robert E. Howard, un racconto di orrore e avventura sulle onde dell’oceano.

Il Posto delle Onde è una linea di confine tra terra e mare.
Una casa sulla scogliera, un frammento disperso nel buio dell’apocalisse.
È un rifugio.
Una bolla di vetro piena d’acqua salata.
Il Posto delle Onde è uno schermo protettivo contro i mostri dell’Oceano e del Deserto.

I – L’uomo di Andros.
Un reduce dalla guerra di Troia, molto lontano da casa.
II – Antikythera.
Un’invenzione impossibile, che potrebbe cambiare il corso della Storia.
III – Il guerriero di bronzo.
Un robot di tremila anni che si risveglia dal suo lungo sonno.
IV – Danza macabra.
Un affresco vivente, avvolto da un’oscura maledizione.

3 novelle horror sotto la luna dell’Inghilterra, tra licantropi, criminali da strapazzo e personaggi fuori dalle righe. Oltre all’orrore non manca l’umorismo.

Una missione impossibile: due Super-umani senza nulla da perdere, che devono essere fermati.
Una squadra improbabile: una telepate, una straniera ostile e uno scienziato con degli strani tracciati mentali.
“Sarà facile come spingere una segretaria illibata a comprare un test di gravidanza”.

ONE PIECE: il manga dei record.
Ogni singolo elemento presente in questo fumetto, dal più semplice al più complesso, passando per il più violento, il più scabroso, il più drammatico o il più triviale, affonda le proprie radici nel nostro mondo.
E questo è un aspetto assolutamente incontrovertibile, e non di poco conto.

Jelicho è un cacciatore di taglie che inizia sentire il peso dell’età e tutto ciò che vuole è solo un ultimo lavoro che gli permetta di sistemarsi. Ritrovare un ciarlatano come Kafra sarà un gioco da ragazzi e la ricompensa entrerà nelle sue tasche prima dell’alba!
Quello che Jelicho non sa è quanto si stia sbagliando di grosso: uccidere Kafra è facile, ma farlo rimanere morto è un maledetto problema.

I Regni della Luna Crescente, territori in cui dimorano santi guerrieri ed eretici, cortigiani e assassini, assoggettati al potere di un feroce Califfo, sono messi a ferro e fuoco da un misterioso furfante che si fa chiamare “il Principe Falco”. Mentre la rivolta incalza, una serie di brutali omicidi che sembrano guidati da una forza sovrannaturale colpisce la città di Dhamsawaat.

Bangkok: Anno Zero del crack energetico. Cosa succede quando le calorie diventano la valuta corrente? Quando le bio-tecnologie si trasformano in uno strumento utilizzato dalle aziende per incrementare i profitti, e quando la deriva genetica del bio-terrorismo spinge l’umanità sull’orlo di un’evoluzione post-umana?

Il ritrovamento, durante una spedizione archeologica nella misteriosa isola di Croatoan, di una selvaggia bambina cresciuta tra i felini, innesca una serie di sanguinolente tragedie che coinvolgeranno i protagonisti di questa storia. Tra un passato fin tropo remoto che affiora nella azioni e un futuro inaspettato, Danilo Arona ci regala un altro dei suoi intrecci memorabili, con una ambientazione inedita e affascinante e un “sound” in sottofondo che fa venire i brividi.

Qualcuno ha scritto: se il terrore potesse avere una voce, parlerebbe sardo. Ebbene, C’era una volta in Sardegna risuona di accenti che trasportano il lettore all’interno dell’isola, direttamente nelle atmosfere sconcertanti che il libro propone.

Tre valli, tre racconti del brivido.
In Val Seriana un cane infernale veglia su un minuscolo borgo. Il suo latrato è una maledizione, eppure c’è qualcuno che ha imparato a sfruttarne il potere.
Il Valcamonica due ragazzi sono alla ricerca delle ossa di un fantomatico drago sconfitto nel ‘500 da un cavaliere errante. Sconfitto? Sicuri?
Il Val San Martino la serata di bagordi e di sesso facile di tre bulli di periferia rischia di trasformarsi in una caccia all’uomo, a opera delle creature che vivono nel comune post-industriale di Ocipete.

ipad-iphone-beach

– – –

Alex Girola – follow me on Twitter

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

12 commenti

  1. Onorato di far parte di questa selezione. Ne conosco circa metà, e confermo che vanno assolutamente letti. Di quelli che mi mancano, approfitterò di questo agosto per rimediare!!

  2. Grazie per la segnalazione. Nella speranza di non finire anzitempo in un’urna cineraria a causa del caldo vedrò di fare la conoscenza con quelli che ignoravo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...