Tris fumettoso: Helldorado, Abissinia e Wild West

HELLDORADOCONTAGIATI003

Appuntamento anomalo dedicato ai miei consueti trittici di segnalazioni.
A questo giro tocca a tre fumetti, tutti validi e meritevoli di essere letti (o quantomeno messi nelle famigerate wish list).
I fumetti costano etc etc, lo sappiamo tutti, ma sono gli unici volumi che preferisco avere ancora nella consueta formula cartacea, specialmente quando si tratta di numeri unici o di raccolte di albi già usciti singolarmente in edicola.
Vedendo gli scaffali delle grandi librerie, mi viene da supporre che le graphic novel abbiano un discreto seguito anche in Italia.
Bene così.
Oggi vi porto un po’ in giro per il mondo, tra Caraibi, Abissinia e Far West. Prendete appunti e vedete voi se qualcuno di questi titoli può interessarvi.

Helldorado

Helldorado

di Jean-David Morvan (Autore), Ignacio Noé (Autore), Michel Dufranne (Autore)
Mondadori Comics editore
152 pagine a colori, 12,74 euro circa
(Autoconclusivo)

In un’ignota isola nell’Oceano Atlantico alla metà del XVII secolo, gli indiani nativi dell’isola e i conquistadores spagnoli si combattono con estrema violenza. Tra le tante sfide di questo scontro armato, inizia una misteriosa epidemia.

Ottima storia autoconclusiva, che racconta un episodio della conquista delle Americhe da parte dei feroci colonizzatori spagnoli.
In realtà si tratta di un episodio romanzato, ambientato su un’isola inventata per la bisogna, ma estremamente verosimile nel narrare quali furono gli approcci tra gli spietati conquistadores e gli indio, popoli generalmente pacifici, ma a loro volta guidati da sovrani spesso inietti o folli.
Il punto di vista degli autori è “quasi” equidistante (anche se i protagonisti sono due ragazzini indio rimasti senza famiglia), i disegni sono belli, la storia ben architettata.

Fredde dita di morte. The sixth gun: 1

Sixth Gun

di Cullen Bunn (Autore), B. Hurtt (Illustratore)
Renoir Comics
160 pagine a colori, 12,67 euro circa

The Sixth Gun narra la storia di Drake Sinclair, pistolero elegante e riservato, che poco dopo la guerra civile americana parte alla ricerca di sei misteriose pistole dai poteri soprannaturali sparse lungo il vasto territorio del vecchio west. Ogni arma detiene un potere tanto oscuro quanto terrificante: nelle mani sbagliate sono in grado di causare distruzione e sofferenza. Creare incendi inestinguibili, far marcire la carne dei nemici e intrappolare le anime delle proprie vittime per poi utilizzarle negli scontri sono solo alcuni dei temibili poteri di coloro che possiedono le pistole.

Una delle migliori opere di weird western che mi è capitato di leggere negli anni recenti.
The Sixth Gun è un’avventura tutta azione, mistero, pistole incantate, generali sudisti che tornano dalla tomba, streghe, cowboy zombie, criptidi del deserto… Uno spasso.
Primo volume di una saga (il secondo e il terzo sono già disponibili in italiano), consigliatissimo agli amanti del genere.

Abissinia!

Abissinia

di Claudio Nizzi (Autore), Emiliano Tanzillo (Illustratore), Aldo di Gennaro (Copertina)
Bonelli Editore (Collana Le Storie)
114 pagine in bianco e nero, 3,80 euro
Autoconclusivo

Italia, 1935. Sotto il giogo della dittatura fascista, la nazione si getta in un’avventura coloniale che si rivelerà più che mai cruenta e spietata… Marco ed Ettore, due giovani amici, divisi e mutati in acerrimi nemici dall’amore e dalle idee, affrontano i propri demoni personali nel calderone infernale di quella guerra, in una sfida – uno contro l’altro e ognuno con se stesso – che segnerà per sempre le loro esistenze…

La collana Le Storie è una delle più interessanti tra quelle proposte da Bonelli Editore. Il fatto che si tratti di fumetti autoconclusivi la rende ancora più affascinante (almeno ai miei occhi).
Abissinia! è un’ottima rievocazione storica di ciò che fece il Regno d’Italia durante il periodo coloniale, in Etiopia ed Eritrea. Il racconto ha un sapore deliziosamente vintage – ricorda in un certo senso i vecchi Supereroica, senza però quell’afflato pro-bellico che caratterizzava quei fumetti.
I dettagli e i disegni sono curati, precisi, evocativi. Peccato per il finale parecchio tirato via: gli autori potevano chiudere meglio la storia.
Per 3,80 euro non si può volere di più.


(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

2 commenti

  1. La Mondadori Comics sta facendo un bel lavoro coi fumetti o.o non capisco quanti li classifichino come “costosi”: con 15 euro ti prendi una saga francese completa -non nel vero formato originale, ma è pur sempre una buona formula-, Helldorado lo stavo puntando anche io da un po’!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...