Quanto dura il viaggio di Dante?

divina-commedia

Documentandomi su una cosa che sto scrivendo, mi è capitato di pormi un interrogativo che necessitava risposta: quanto dura il viaggio di Dante Alighieri nella Divina Commedia?
Mi accade spesso di trovarmi davanti a quesiti non indispensabili per lo sviluppo della trama, ma eccezionali per “condire” romanzi e racconti di particolari sfiziosi e – perché no? – utili a diffondere un po’ di cultura.
Visto che i potenti strumenti di Internet vengono incontro a noi scrittori come mai è accaduto prima, ritengo più professionale perseguire un’accuratezza di certi dettagli, che non improvvisare o, peggio ancora, inventarsi delle cose di sana pianta.
Dunque ho scoperto quanto dura il viaggio ultraterreno del buon Alighieri (già lo sapevo, ma me ne ero completamente scordato…):

Il viaggio di Dante nei tre regni oltremondani copre un arco di sette giorni, con palese riferimento ai biblici sette giorni della creazione del mondo.
Dante si smarrisce nella “selva oscura” sul far della notte e da essa riesce ad emergere alle prime luci dell’alba.

1° giorno: “Dal principio del mattino” (Inf. I, 37), alle 6 circa, Dante incontra la lonza, la prima delle tre fiere, ed al “cader della notte” (Inf. II,1) inizia il viaggio con Virgilio, per giungere a mezzanotte nel cerchio IV (VII, 98).
2° giorno: Alle 7 del mattino il poeta parla con il diavolo Malacoda (cerchio VIII, bolgia 5).
Egli afferma che il loro colloquio si svolge “mille dugento con sessanta sei / anni” e cinque ore esatte dopo la morte di Cristo, che sulla scorta del Vangelo di Luca, Dante sapeva essere avvenuta all’ora sesta, cioè a mezzogiorno.
All’una circa si trova nella bolgia 9 ed al tramonto giunge al centro della terra.
3° giorno: Nelle primissime ore del terzo giorno Dante e Virgilio passano il centro della terra e, percorsa la “natural burella”, si trovano sulla spiaggia del Purgatorio per vedere apparire, contro il cielo soffuso dell’alba, l’Angelo che traghetta le anime dei purganti.
Al declinare del giorno Dante si trova nell’Antipurgatorio e per tutta la notte sosta nella Valletta dei principi.
4° giorno: All’alba del quarto giorno inizia l’ascesa del monte del Purgatorio che si ferma con il cader della luce prima della salita alla quarta cornice.
5° giorno: Dall’alba al tramonto del quinto giorno il poeta sale dalla quarta alla settima cornice del Purgatorio ed a sera si ferma con Virgilio e Stazio a riposare prima di salire al Paradiso Terrestre.
6° giorno: Dall’alba al mezzogiorno Dante sosta nel Paradiso Terrestre, dove compie i riti che lo rendono “puro e disposto a salire a le stelle” (Pg. XXXIII, 145).
7° giorno: Dal mezzogiorno del sesto giorno al mezzogiorno del settimo si compie l’ascesa di Dante dal Primo Cielo alla visione di Dio con la quale termina il viaggio.

lucifero

Fonte: Società Dante Alighieri.


(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

7 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...