doom · libri · riflessioni · top 5

Totti non è un problema

Sono giorni che leggo proteste da parte di molti amici scrittori riguardo alle ingenti vendite della biografia di Francesco Totti. Un Capitano – così si intitola – è infatti il libro più acquistato d’Italia, e lo è da fine settembre (circa). Le accuse mosse a questo libro sono diverse, sfaccettate, ma si possono riassumere in… Continue reading Totti non è un problema

acceleratore quantico · doom · riflessioni

Un paese spaventato dal futuro

I tassisti che fanno la rivoluzione contro Uber. Le amministrazioni locali che fanno cartello contro Flixbus, avvicinando così l’Italia a essere l’unico paese dell’europa centro-occidentale a non poter usufruire di questo servizio di autobus low cost. Un personaggio legato a una grande casa editrice italiana che costringe un piccolo autore indie a sospendere le traduzioni… Continue reading Un paese spaventato dal futuro

acceleratore quantico · cose quotidiane

Cambio di registro

Una breve comunicazione di servizio, in concomitanza con l’ufficiale inizio della nuova stagione di blogging (sebbene Plutonia Experiment non si sia mai fermato, nemmeno ad agosto): su questo blog non si parlerà più di editoria italiana. Da anni conduco un complesso discorso, che abbraccia molti aspetti del suddetto argomento, compreso il self publishing. Ho cercato… Continue reading Cambio di registro

riflessioni · scrittura · top five e classifiche

Il calcio italiano è come l’editoria italiana

Pochi giorni fa ho avuto modo di fare una piacevole conversazione con un amico che si occupa di giornalismo sportivo, e che è stato anche autore di un paio di saggi sul calcio. Niente nomi, visto che la nostra è stata una chiacchierata informale, non un’intervista. Tra le tante cose interessanti emerse dal nostro scambio… Continue reading Il calcio italiano è come l’editoria italiana

acceleratore quantico · riflessioni

Fahrenheit 1600

Leggo in queste settimane della nuova strategia pensata dai grandi gruppi editoriali italiani per difendere la loro egemonia sul mercato letterario. A quanto pare stanno pensando di chiedere alla distribuzione nazionale (quel comparto del settore che si occupa di far arrivare i libri nelle librerie – soprattutto nei megastore) di non permettere più ai singoli… Continue reading Fahrenheit 1600

doom · riflessioni · scrittura

Un po’ di stanchezza

La faccenda è oramai nota: nel weekend appena trascorso alcuni lettori hanno scoperto che un noto editore e scrittore italiano autorecensiva i suoi libri su Amazon, sotto pseudonimo. Pratica che a quanto pare andava avanti da anni, e che altri avevano già scoperto, anche se dall’alto (dall’alto di cosa poi? Mah) era arrivato il paterno… Continue reading Un po’ di stanchezza

doom · libri · scrittura

La leggenda metropolitana della piccola editoria

In queste settimane ho fatto pulizia su uno dei miei scaffali dedicati ai libri, un mobile a cui non mettevo mano da quasi dieci anni. Ebbene sì: il mio concetto di ordine è parecchio personale e interpretativo XD Sui vari ripiani ho trovato dei libri che non ricordavo né di aver comprato né di aver… Continue reading La leggenda metropolitana della piccola editoria