acceleratore quantico · cose quotidiane · progetti

Fine anno/Inizio anno

Immagino che fra un giorno o due saremo tutti presi dai “festeggiamenti” di Capodanno, o quantomeno da una sana voglia di non occuparsi di nulla di serio. Per questo motivo ho deciso di postare già oggi il mio piccolo consuntivo annuale.
Avvertendovi che sarà un post piuttosto personale, vi concedo il tempo necessario per cambiare aria, se non volete annoiarvi con le mie facezie…

Siete ancora qui? Bene, allora procediamo.
In realtà non so nemmeno cosa dirvi di preciso. Potrei iniziare con un pippone sulla crisi economica e bla, bla, bla. Però non sono un economista, rischierei di dire soltanto cose banali, quindi evito di farlo. Personalmente parlando posso solo commentare che la crisi, a casa mia, si è affacciata come in quelle di altri millemila italiani. Spese in più, tasse che arrivano, il lavoro che (per fortuna) c’è, ma non è mai sicuro al 100%… Grazie a Dio non ho né intendo avere una famiglia mia, quindi non sento il peso di dover mantenere dei figli senza magari poter garantire loro quel tenore di vita che meriterebbero.
Certo, potremmo discutere a lungo su questa mia affermazione: so che per molti l’obiettivo sovrano è proprio quello di costruirsi una famiglia, quindi potrebbero (giustamente) maledirmi per quanto ho appena scritto.

Il 2011 è volato via molto in fretta. Credo che tutti quei discorsi quantistico-esoterici sulla distorta percezione del tempo siano del tutto veri. No, non sto esagerando. Il mio orologio interno si divora i mesi in un sol boccone. Fino a qualche anno fa inverno ed estate mi sembravano stagioni molto più lunghe, mentre ora mi trovo da inizio a fine mese senza quasi accorgermene. Capita anche a voi?
Comunque, a parte i discorsi economico/lavorativi, sta pian piano radicandosi in me la consapevolezza che non riuscirò a resistere a lungo ad altre “estati milanesi”. E’ una questione di equilibrio, di salute, di benessere interiore. Il periodo luglio-agosto-settembre del 2011 è stato durissimo per me. Il caldo ha effetti deleteri non solo sulla mia produttività, ma anche sul mio umore. Credo sia il caso di fermarmi e fare qualche seria riflessione per gli anni a venire: o trovo una soluzione, o rischio prima o poi di cadere in esaurimento…

Voi poi vorreste sentirmi parlare di scrittura, lo so.
In realtà non ho molto da dirvi. Il cambio di blog ha catalizzato la mia attenzione tra novembre e dicembre. Come vi ho detto Plutonia mi piace molto e sto pian piano recuperando i numeri che avevo sull’Orlo del Mondo. Immagino che buona parte delle energie del periodo gennaio/marzo verranno spese nella coordinazione del concorso Racconti Scelti della Pandemia Gialla, a cui sia io che Germano teniamo in modo particolare.
Sempre in orbita Survival Blog arriverà Nazipandemic, il cross-over promesso mesi fa. Sono a buon punto con la prima stesura, quindi potrebbe arrivare relativamente a breve (fine gennaio/inizio febbraio). In teoria dovrei poi mettermi subito al lavoro sul terzo capitolo del Trittico di Mondo Delta, che finora comprende Il treno di Moebius e La Nave dei Folli.
Infine mi piacerebbe lavorare a un terzo mini saggio per il Lemuria Social Club e al contempo dare un’aggiustata a Nazi Mages Must Die!, che necessità una ripulita da refusi e brutture. Ho già in mente un paio di argomenti “weird” da trattare nel nuovo volumetto, ma è prematuro parlarne.
Sicuramente salterà fuori anche qualche altro racconto non previsto al momento della stesura di questo post, staremo a vedere…

Di progetti corali se ne riparlerà senz’altro. So che un caro amico ha un’idea al momento top secret, che immagino interesserà molti di voi.
Abbandonato per il momento il Come September Project, che non riuscirei proprio a gestire, stavo valutando una Round Robin primaverile, sulla falsariga di Sick Building Syndrome. L’idea, in forma embrionale, c’è già, devo valutare tutto il resto. Senz’altro una RR è più fattibile che non un progetto come il SB o CSP, quindi ci sono buone speranze di combinare qualcosa, ma è davvero prematuro aggiungere altro.

Per ora è tutto. Grazie per aver letto un po’ dei cavoli miei 🙂

31 risposte a "Fine anno/Inizio anno"

  1. Un altro RR eh?Questo come progetto mi interessa…
    Auguri per tutte le tue prossime attività Alex:-)
    P.S.Per rispondere alle tua domanda anche a me capita di percepire il passare del tempo scorrere più in fretta…

    1. Organizzare un RR mi spaventa un po’, ma in fondo è un’esperienza che mi manca…
      Riguardo alla distorta percezione del tempo, beh, è una cosa che mi fa davvero paura!

  2. Il caldo sfianca anche me! sono ricordi lontanissimi di quando passavo due mesi alla frescura degli alberi in montagna, ma allora andavo ancora a scuola! Son contento che buona parte dei tuoi progetti includano anche partecipazioni esterne. E resto in attesa, come sempre, delle tue produzioni personali (c’era anche un abbozzo di novel ambientata tra Reggio e Messina, ricordi? ma penso che ormai sia in qualche cassetto a contare i giorni che passano!)

    1. La ricordo bene, ma in effetti non ho più scritto una parola in merito 😦
      Magari un giorno la ripescherò dal famoso cassetto, perché ai tempi l’idea mi sembrava discreta 😉

  3. Grazie per condividere con noi i tuoi progetti futuri. In bocca al lupo per la realizzazione di questi… e di tutti gli altri che scaturiranno dalla tua mente vulcanica nei prossimi mesi.
    Non entro nel merito delle tue scelte personali, perchè ritengo che in questo campo ognuno debba rendere conto soltanto a se stesso.
    Ho anch’io la sensazione che il tempo fluisca accelerato… che sia l’età? 🙂
    Infine, quando trovi il sistema di scampare alle terribili estati milanesi ti prego di condividere l’idea. Anch’io non sopporto più questa città d’estate (poco anche d’inverno in effetti)

    1. Mah, un piano di fuga futuro (spero che non sia un “futuro remoto”, ma temo sarà così) riguarda il trasferirsi in montagna, non troppo lontano da dove abito ora, ma comunque in un luogo più fresco, salubre e meno caotico.
      Magari mi piace anche soltanto cullare l’idea di questo cambio di vita possibile… in fondo è pur questa una consolazione 🙂

  4. Come non restare in trepidante attesa dopo tutti quegli accenni?
    CVmq riguardo al tempo credo sia un male comune: un mese è diventato troppo corto e in un baleno passa un anno e nemmeno ce ne accorgiamo.
    Non so quale sia il motivo, ma mi auguro che non aumenti ancora 🙂

  5. Io aspetterò il 30 per i saldi di fine anno. 😉
    Comunque, troppe, troppe cose. Sono stanchissimo, per i casini reali, quindi me ne starò buono nel mio blog a vedere realizzarsi questi progetti e a tentare di realizzare i miei (pochi), oltre a RSPG, naturalmente.

    1. Mah, in realtà i miei sono meri propositi, poi si vedrà!
      Il mio entusiasmo subisce variazioni incredibili e a volte mi vien voglia di limitarmi a bloggare senza dedicarmi ad altro.
      Comunque, in linea di massima, occuparmi di queste cose mi aiuta a bilanciare le schifezze della vita reale. Salvo che poi a volte pure le schifezze “virtuali” diventano ingestibili 😛

  6. Grazie per aver condiviso il tuo bilancio. Credo farò qualcosa di simile sul mio tumblr tra oggi e domani.

    Lieto di sapere i tuoi futuri progetti narrativi. Per i quali ti invio un grosso in bocca a Cthulhu! 🙂

    Ciao,
    Gianluca

    1. No, nulla di particolarmente brutto, nell’anno che va concludendosi, anzi…
      Vediamo se il 2012 concluderà degnamente la nostra esistenza su questo pianeta 😀

  7. Condividere con amici (ma anche sconosciuti virtuali) pensieri, sogni, aspirazioni e progetti è sempre un atto di coraggio che personalmente apprezzo.
    Riguardo a tutto ti auguro di avere ciò che desideri e al limite, se non dovessi proprio ottenerlo, di trovare utile ciò si manifesta diversamente o non si manifesta mentre il tempo scorre più velocemente del solito.
    Il tempo risiede molto nelle nostre percezioni e questa velocità che avverti non mi stupisce. Un po’ di malinconia sì, forse, ma in fondo è anche fisiologica in un momento storico come questo. Ciao 😉

    1. Grazie per l’augurio e per le belle parole 🙂
      Di solito non uso il mio blog per considerazioni troppo personali, ma alla fine dell’anno lo sento quasi come un dovere. E anche come un buon auspicio per l’anno nuovo 😉

  8. RR? Sembra quasi rock’n’roll, chi si può tirare indietro?
    Se serve una zampa artificiale per NMMD, io ci sono. Mi sento un filo colpevole per essere stato il primo a fare notare i problemucci del testo.

    Passando alle cose serie, sei l’unico a poter decidere del tuo futuro. Libero arbiitrio, sempre-comunque-dovunque. Quanto alla famiglia… ne conoscevo un altro che non ne voleva sapere, non ti dico che fine ha fatto.
    Ah, tanto per non smentirsi, il tempo E’ relativo. Estremamente.

    1. Non ti preoccupare: i refusi di NMMD ci sono, inutile negarlo. Anzi, hai fatto bene a farli notare.
      Magari ne approfitterò davvero, se più in là avrai tempo di fare una revisione al testo 🙂

  9. Grazie di aver condiviso pensieri e progetti…
    Come non restare connessi?Buona parte delle cose che hai in mente coinvolge anche me, o come lettrice o come scribacchina…perciò…
    Ti auguro di avere tanto vento nelle vele!

    Cily

  10. Come coetanea posso confermarti che ogni anno che passa il tempo accellera un po’, ma credo che questa accellerazione sia direttamente proporzionale alla mole di compiti da svolgere: facciamo tutto in fretta, quindi sembra che il tempo fugga via, il week-end di Natale, passato nel quasi totale ozio è stato lunghissimo, per esempio 🙂
    Neanch’io ho l’aspirazione di farmi una famiglia, ma ho imparato a tenermelo per me, perché se lo dice una donna ho scoperto che suona peggio…
    Sulla situazione delle nuove tasse stiamo facendo i test in ufficio in questi giorni per il nuovo anno e i risultati sono abbastanza agghiaccianti! E non ti preoccupare degli economisti, avendoli dovuti studiare alle superiori ho maturato l’idea che siano di quanto di più deleterio esista per l’economia!
    I progetti per il 2012 sembrano interessanti, resterò connessa per osservare, in fondo sarà l’Anno del Dragone, speriamo che porti bene 😉

    1. Sì, confermo che la mia migliore amica (o qualcosa di più) viene puntualmente indicata con sospetto quando afferma di non volere figli. Come se fosse obbligatorio per le donne sfornare pargoli per sentirsi utili. Alla faccia del libero arbitrio.

      Concordo su tutto il resto comprese, ahimé, le tasse 😦 Sarà una batosta…

  11. Il 2012 sarà un anno di prova per tutti noi, poco ma sicuro. Io sono un po’ sfasato ultimamente, spero di trovare le idee per partecipare alle tue sempre interessanti iniziative, ma la fiacchezza invernale mi distrugge (ecco vedi: per me è il contrario, è l’inverno a farmi star male). Nel frattempo, tanti auguri in anticipo 🙂

    1. Auguri Ariano! 🙂

      Diciamo che in linea di massima i miei periodi dell’anno preferiti sono settembre/ottobre o la prima metà di marzo. Clima ideale, giornate dalla giusta lunghezza. Chiedo troppo, mi sa 😉

Rispondi a Gianluca Santini Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.