I migliori libri, fumetti e film del 2011

Quest’anno niente classifiche consuntive, mi hanno un po’ stancato.
Tuttavia un bell’articolo a mo’ di promemoria di tutto ciò che nel 2011 ho letto e visto con piacere potrebbe servirvi a recuperare ciò che magari avete perso nei mesi scorsi. Purtroppo buona parte delle recensioni sono sul blog vecchio ma niente paura: pian piano le recupererò anche qui su Plutonia o sull’Ultimo blog a Sinistra.

Intanto qualche considerazione spiccia.

Il 2011 è stato il secondo anno consecutivo in cui il numero di ebook da me letti ha superato quello dei libri cartacei. Dopo agosto, mese in cui ho acquistato il mio Kindle a New York, il divario è ulteriormente aumentato.
Sempre nel 2011 c’è stato un altro sorpasso: ho letto più romanzi e racconti in inglese che non in italiano. Credo anche che il distacco tra le due categorie sia destinato anche ad aumentare ancora nel 2012.
Leggo poi sempre più graphic novel, sia in in italiano che in inglese, e il settore mi sembra ricchissimo di suggestioni, idee, proposte. Molto più di quello dell’editoria classica.
Riguardo ai film, sarò breve: ne ho visti molti di meno e, in linea di massima, i titoli degni di nota sono stati davvero pochi. Pollice verso anche per i serial: non ne ho trovato uno particolarmente coinvolgente, tutti quelli che ho seguito a fasi alterne si sono rivelati poco entusiasmanti. Salvo un’eccezione che citerò in seguito.
E ora facciamo qualche nome…

Dal punto di vista della narrativa italiana direi che ci sono state due ottime conferme: L’ora più buia, di Claudio Vergnani, e La mezzanotte del secolo, di Samuel Marolla. Entrambi gli autori sono assolutamente all’altezza dei loro più bravi colleghi internazionali, due certezze assolute che senz’altro continuerò a seguire con estremo interesse.
Degno di nota anche Masche, di Fabrizio Borgio, che ha il grande merito di aver proposto un romanzo a metà tra le ghost stories inglesi e le atmosfere horror di Pupi Avati. Scusate se è poco!
Nel campo degli ebook devo segnalare di nuovo Girlfriend from Hell. Poco importa se è stato scritto da un amico. Il romanzo è davvero bello, molto più completo, maturo e avvicente di tanta roba che troverete in libreria. Perché, sì, GfH è disponibile gratuitamente…
Notevole anche il racconto In bilico, di Luigi Musolino, che sarei curioso di vedere alle prese con un formato più lungo.
Non per ultimo cito Le radici del Cielo, di Tullio Avoledo. Libro ultimo arrivato, ma che mi ha divertito molto.

Nella narrativa straniera mi limito a segnalare i titoli che mi sono rimasti più impressi, altrimenti la lista non finirebbe più. Inizio con Hater, di David Moody, che io ho letto in inglese, ma che è uscito anche da noi, per Urania. Per quel che riguarda l’ucronia un titolo su cui presto tornerò è Afrika Reich, di Guy Seville.
Ottimo anche la novel zombie-protostorica Valley of the dead, di cui abbiamo parlato un paio di giorni fa a proposito della sua imminente prima edizione italiana. Tradotto in italiano e di facile reperibilità è La materia oscura, di Michelle Paver, che mi ha colpito parecchio. Questo sempre limitandomi alle pubblicazioni datate 2011.

Tra i fumetti cito tre titoli su tutti: Supergod, di Warren Ellis, BPRD n°9: 1946, di Mike Mignola e Paul Azaceta, e infine Incognito 2: Cattive Compagnie, di Ed Brubaker. Per gli italiani cito invece solo Stria, di Gigi Simeone, pubblicato da Bonelli.

Nei serial ho trovato molto deludente la seconda stagione di The Walking Dead, per cui nutrivo grandi aspettative. L’unica bella sorpresa arriva in realtà da Game of Thrones, che è una fedele trasposizione della saga di G.R.R.Martin. Se non l’avete ancora vista recuperatela in streaming, perché merita. Devo però ammettere di non aver visto nemmeno una puntata di alcuni prodotti di cui si parla un gran bene, tra cui Spartacus. In compenso so citarvi le due peggiori scemenze dell’anno, Falling Skies e Terranova. Serial costossissimi e orribili, pieni zeppi di cliché sorpassati.

Film e dintorni: poche citazioni degni di questo nome. Capitan America, non un capolavoro ma divertente e ben realizzato. The Dead, uno dei migliori zombie movie degli ultimi anni. Black Death, che è del 2010 ma che da noi è arrivato con un anno di ritardo. Un aggiunta dell’ultimissimo momento riguarda Le idi di marzo, ottimo film politico con la regia di George Clooney, sempre più bravo. Su tutti svetta però Contagion, un filmone di quelli che piacciono a me, e poco importa se altri hanno storto il naso.

Questo è quanto.

15 commenti

  1. Spartacus (sia la prima che la seconda serie) e’ molto gradevole. Non ti fa gridare al miracolo, ma va benissimo per una serata disinpegnata. Personalmente volevo mollarlo dopo le prime 2 puntate, poi ha iniziatoa ingranare e mi son visto entrambe le serie.

    di The Walking Dead recupera il fumetto. Con la seconda serie son arrivati dalle parti del secondo volume (tagliando a destar e a manca, ma questo e’ normale). Ci son dei passaggi che son peggio di un colpo nei reni (nel senso buono). Dalle parti poi del nono-decimo volume (se non erro) arrivano anche un paio di belle mazzate nei c0gl10n1;)

    -Simo

    1. TWD (fumetto) lo sto leggendo in inglese. Purtroppo alla lunga diventa noioso, anche perché io non sopporto le cose senza fine. Magari un giorno ne parlerò più nel dettaglio 🙂

  2. Specifico che ho citato solo cose uscite nel 2011, non ciò che ho letto (magari di vecchio) io personalmente, in base ai miei gusti. Altrimenti l’elenco sarebbe lungherrimo 🙂

  3. The Walking dead è stata anche per me la delusione dell’ anno. E io avevo difeso in tutti i modi la prima stagione, mentre è vero: Game of Thrones è davvero un prodotto ben fatto.
    Dai un’ occhiatina anche ad American Horror Story, se ti capita. Niente di eccezionale, ma buon intrattenimento.
    Per i film, avrò una grandissima difficoltà a stilare una mia classifica dei migliori…poca roba degna di nota in campo horror in questo 2011.

    1. Anche a me la prima stagione piacque molto. E’ stato un colpo venire traditi così da questo aborto di season two 😦
      American Horror Story è da un po’ che lo tengo d’occhio; se dici che vale la pena, ci butto un’occhiata volentieri!

      1. M’intrufolo per American Horror Story perché ho appena finito di vedere le ultime due puntate. Secondo me era partito con ottime premesse: un horror classico, con la casa stregata, però mi verso la fine s’ingarbuglia e la casa è decisamente TROPPO abitata! Ho sentito che hanno confermato una seconda serie quindi i risultati di ascolto devono essere stati buoni per tutte le puntate. Spero che quando l’avrai visto ci farai sapere le tue impressioni.

  4. Spartacus è un must, violento, erotico (sia nel senso popolare che nel senso classico) e davvero fatto bene, sia la serie blood and sand sia gods of the arena (un prequel fatto perchè Andy Whitfield, l’attore principale, purtroppo recentemente defunto, era impossibilitato da una grave malattia). Tra i fumetti hai omesso una serie che mi hai fatto scoprire tu, Irredemable di Waid, anche se ongoing. Riguardo a The Walking Dead quoto Simo su tutta la linea.
    Buon anno e grazie per l’ottimo blog!

    1. Piccola correzione, nel mio precedente post ho sbagliato: implicitamente mi riferivo alla fine del volume 8 di Walking Dead: PESISSIMO e BELLISSIMO allo stesso tempo!

      Buon anno!

    2. Ok, mi avete convinto a vedere Spartacus 🙂 In effetti ne ho sentito parlare soltanto bene.
      Irredemable non l’ho citato perché è del 2009 (pubblicato nel 2010 qui in Italia), altrimenti sarebbe stato sicuramente in classifica.
      Grazie a te del commento e dei complimenti. Buon anno anche a te!

  5. tra gli ebook farei anche una menzione per “Vampiropoli” di Francesco Cagno, che mi ha piacevolmente sorpreso, e anche per “il colosso addormentato” di Marolla

Rispondi a Lucia Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.