Senza categoria

X-Statix (di Peter Milligan e Mike Allred)

X-Statix
di Peter Milligan e Mike Allred
Panini Comics
144 pagine a colori, 13 euro

Sinossi

Peter Milligan e Mike Allred spiazzano lettori vecchi e nuovi con il rilancio di X-Force. Non si tratta dei soliti supereroi: ai membri della squadra interessano la popolarità, il denaro, il successo, dare sfogo alle perversioni… La serie che ha spinto la Marvel ad abbandonare il Comics Code Authority avvicinando i supereroi a temi mai affrontati prima. Un vero e proprio cult! X-Statix Collection riproporrà in sette volumi tutte le storie, sia quelle già apparse su X-Men Deluxe, sia quelle inedite in Italia. (da: Panini Comics)

Commento

Eccoci qui di nuovo a parlare di supereroi e di casa Marvel. Siamo però dalle parti della nuova, moderna interpretazione degli eroi in costume. X-Force è stata forse una delle prime saghe (minori, poco conosciute fuori dall’ambito dei lettori incalliti) a proporre il concetto di Super a metà tra luci e ombre, spesso più interessati a tutelare il loro status di celebrità e di testimonial che non a compiere qualcosa di eroico.
Tra l’altro il team X-Force presentato in questo volume non è quello originale, bensì una seconda formazione, ribattezzata in seguito X-Statix per ragioni di marketing (ma sempre all’interno delle autonomie del marvelverso, non nella realtà).

I membri di questa squadra sono mutanti, come gli X-Men, ma non hanno un grammo della loro umiltà. Gestiti da un manager senza ritegno, gli X-Statix lavorano per soldi e per notorietà, passando con gran facilità da missioni all’estero per assassinare qualche signore della guerra a operazioni salvataggio di cantanti famosi sequestrati da ricattatori.

L’anarchico: Il suo potere consiste nell’emettere un sudore acido che gli permette di creare energia praticamente dal nulla.

Peter Milligan e Mike Allred sono bravi ad allestire un’atmosfera dissacrante, con tanto di dialoghi senza censure. Il tutto va a comporre una sarcastica presa in giro del mondo dello show-business e dei meccanismi che lo regolano.
I due autori non si pongono limiti nel rendere umani e mortali i supereroi che compongo X-Statix. Per farlo non c’è nulla di meglio se non ucciderne alcuni durante le missione e trattare gli altri come star più o meno viziate.

A differenza degli altri sottogruppi che compongo l’universo degli X-Men, i membri di X-Statix sono ben felici di essere mutanti. Sono anche pieni di sé, boriosi, ambiziosi. Non è facile inquadrarli. Più che cattivi esempi sono giovani che si sono trovati fin troppo presto al centro dell’attezione, distorcendo il loro carattere come solo lo show-business (appunto) sa fare.

Volume autoconclusivo consigliatissimo se cercate un’interpretazione moderna e irriverente dei supereroi.

– – –
Articoli correlati:
L’intervista di Nicola Parisi a Mike Allred 

11 risposte »

  1. mah!, forse lo stile ispirato/omaggio a Kirby è voluto proprio per un rimando agli anni “psichedelici”..quando appunto Lee & Kirby creavano ..negli albi forse non si respirava molto, ma intorno c’era molto da respirare..e sniffare…peace and love.

  2. Ci ho messo un po’ per interiorizzarli, ma alla fine mi ci sono decisamente appassionato, ho ancora gran parte della serie (mi son perso gli ultimi, so che è stato pubblicato di recente un volume- raccolta, devo procurarmelo).
    Mi erano tornati in mente già leggendo il tuo due minuti a mezzanotte, che secondo me ha qualcosa di X-Statix nel DNA, pur essendo un opera supereroistica di stampo più classico e meno dissacrante: nel descrivere l’immagine pubblica dei supereroi nel mondo moderno, in cui Libby è testimonial di profumi e articoli sportivi e American Dream è l’idolo delle teen ager, sembra che qualche influenza dal lavoro di Alllred ci sia stata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.