recensioni · serial tv

Last Resort (1X01)

Last Resort
Episodio 1X01
Anno 2012
di Marvin Campbell e Kevin Hooks
45 minuti circa

Sinossi

Last Resort ha come protagonisti i membri dell’equipaggio di un sottomarino nucleare statunitense. Dopo aver accolto a bordo dei militari in difficoltà, i marines ricevono l’ordine di bombardare il Pakistan. Prima di compiere un’azione così estrema, il capitano Marcus Chaplin (Andre Braugher) e il suo vice Sam Kendal (Scott Speedman) decidono di richiedere una conferma ufficiale da Washington. Avendo disobbedito agli ordini, il sottomarino viene invece attaccato con un missile potenzialmente mortale.
L’equipaggio trova quindi rifugio sull’isola di Sainte Marine, dove c’è una base NATO, nel tentativo di dimostrare la propria innocenza e provare a scoprire l’identità di chi ha cercato di incastrarli. (fontehttp://www.everyeye.it)

Commento

Pilot di una nuova serie TV che si dimostra assai più promettente di tante, strombazzate (e orrende) produzioni dei mesi passati. Penso a robaccia come Falling Skies, Alcatraz e Terra Nova.
Last Resort è targato ABC ed è un serial che si contraddistingue da subito per essere fortemente orientato a un plot fantapolitico e bellico. Il primo episodio si apre a bordo dell’USS Colorado, sottomarino armato con 18 missili nucleari Trident, in grado di colpire virtualmente ogni angolo del globo. Dopo pochi minuti che servono a introdurre l’equipaggio allo spettatore, i registi ci lanciano subito nel cuore della vicenda. 
Il Colorado riceve un anomalo ordine di attaccare il Pakistan. Dopo la richiesta di spiegazioni da parte del capitano Chaplin è lo stesso sottomarino che viene preso di mira da un’altra unità americana, l’USS Illinois. Scampato alla distruzione, il Colorado decide di allontanarsi dall’area operativa a cui era destinato, per cercare di capire cosa sta succedendo.
Caso vuole che nei giorni precedenti, come ci viene brevemente mostrato, Washington è stata coinvolta in una vera e propria bufera politica senza precedenti.
Caso vuole che poche ore dopo il defezionamento del sottomarino comandato da Chaplin gli Stati Uniti lancino comunque un doppio attacco nucleare al Pakistan. Il che può voler dire soltanto una cosa: guerra.

Molta carne al fuoco. Pochi tempi morti. Tensione alta, come si addice ai migliori film bellici ambientati in mare. Si nota una certa cura nella verosimiglianza delle procedure di gestione/attacco e crisi a bordo di un sottomarino nucleare.
Ciò che però più affascina è la trama fantapolitica che si intravede sullo sfondo. Qualcosa di torbido che fa precipitare rapidamente il mondo intero verso un conflitto atomico. Immagino che Last Resort costruirà con la dovuta abilità tutta yankee una trama fatta di cliffhanger e di sapiente tessitura di una trama fatta di misteri e intrecci personali.
Se non si perderà in qualche banalità il serial “rischia” di essere una delle cose più interessanti di questo autunno. Speriamo che la produzione mantenga quel coraggio – tipico di progetti borderline come Jericho – che li porta a criticare il solitamente intoccabile patriottismo made in USA. Se così sarà credo che ne vedremo delle belle.
Si trova in streaming.

16 risposte a "Last Resort (1X01)"

  1. Speriamo sia interessante… Io di solito queste serie le guardo per lo sfondo più che per la storia in se, che non è che poi sia così interessante… Come nel caso di terra nova: che poi su quello ci sarebbe da scrivere volumi pieni di insulti per come abbiano potuto rovinare una bella storia, che quella famiglia perfettina e orribile, quei soldati poco soldati e SOPRATTUTTO quella maledetta palizzata inutile e piena di varchi! I romani non hanno insegnato nulla nella costruzione dei forti? A parte il fatto che tenere i campi all’interno è un’assurdità in merito al realismo, anche perchè se li coltivano tutti sempre poi non saranno manco fertili. Cmq tornando a questa serie ripeto: speriamo bene e che non finiscano nel sentimentalismo inutile e che non ci sia un presidente americano ignaro, buono e manovrato dai cattivi consiglieri…

    1. Terra Nova, per il poco che ho visto, è la sagra delle banalità e dei cliché. Il pubblico è troppo esigente per occuparsi del compitino ricopiato da millemila film.

      1. esattoooooo, ma a parte le mille banalità, che comunque ti servono a passare il tempo, bene o male (anche se lo sviluppo della storia era ridicolo…) Quella maledetta palizzata mi ha tolto anni di vita ogni volta che la guardavo. Anche falling skies mi ha profondamente deluso, l’ho trovato noioso più che altro

  2. Sembra interessante.
    Inoltre, Braugher è uno dei migliori caratteristi sulla piazza, ed è stato finora criminalmente sotto-utilizzato.
    Grazie della segnalazione.

  3. Condivido l’ entusiasmo di Davide per Braugher, peró conoscendo gli americani temo che alla lunga la serie possa diventqre un ennesimo pippone vetero- patriottico alla JAG, cosa che non augurerei a nessun serial.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.