Finestre rotte, case vuote… ghost town

isola abbandonata in giappone

Sul vecchio blog avevo un’ampia sezione dedicato alle ghost town.
Segnalazioni e schede, ricche di dettagli e foto, di paesi abbandonati, inghiottiti o dimenticati dal tempo (spesso entrambe le cose). Da allora sono nati ottimi siti dedicati a questo argomento, su tutti Italia Perduta, dove si possono anche vedere degli esclusivi documentari online.
Su Plutonia Experiment ho dedicato poco spazio alle ghost town. Un po’ perché il tempo di cercare materiale nuovo e inedito (almeno per l’Italia) è sempre troppo poco, un po’ perché ho preferito dar spazio ad altri argomenti.
Tre anni fa avevo addirittura in mente l’idea di visitare personalmente i paesi fantasma più raggiungibili (Lombardia, Piemonte, Liguria, qualcosa in Emilia Romagna), al fine di realizzare dei reportage fotografici e narrativi, per poi regalarvi qualcosa di inedito. Anche qui la mancanza di tempo ha fatto naufragare il progetto, almeno per ora. Mi piacerebbe però rivalutarlo, vedere se è recuperabile, complice la cosiddetta “bella stagione”.
Per oggi vi voglio regalare un articolo ricco di suggestioni. Paesi fantasma dall’Italia e dal mondo.
Poche parole, molte immagini. In certi contesti sono molto più valide le seconde.
Chiudo con una domanda: a voi è mai capitato di visitare un paese fantasma?

(A.G. – Follow me on Twitter)

27 commenti

  1. In gioventù ho visitato insieme ad un paio di amici una gost town che non risulta inserita nel tuo elenco. Si tratta di Monterano, un borgo abbandonato a fine 700 in provincia di Roma. Oggi è inserito in una riserva naturale. Quando ci sono stato dovevo avere circa 18 anni e ho anche pernotatto in tenda di fronte alla chiesa (non credo che oggi l’ente che gestisce la riserva lo permetterebbe). Ricordo che io ed i miei amici eravamo talmente suggestionati che, quando siamo entrati nella chiesa verso mezzanotte, vedemmo alla luce delle torce che sulle pareti erano presenti i resti di alcuni affreschi. La mattina dopo, invece, alla luce del giorno, di questi dipinti non vi era alcuna traccia. So che questo borgo è stato utilizzato come set di numerosi (dicono centinaia) di film. Non sono mai stato invece a Galeria Antica anche questa vicino a Roma e che mi dicono sia molto suggestiva. Spesso viene utilizzata – in barba ai divieti di accesso – da gruppi di giocatori di ruolo o da squadre di soft air. Te lo dico pubblicamente, se hai intenzione di visitare Galeria Antica un giorno, mi offro di accompagnarti.

    1. Splendido aneddoto, grazie mille.
      Bellissimo il dettaglio sugli affreschi fantasma!
      Galeria Antica mi stuzzica molto. Potenzialmente non potrebbe essere pericolosa? A vedere le foto, sembra completamente divorata dalla natura…

      1. Conosco persone che hanno visitato Galeria Antica di recente e hanno raccontato che la vegetazione può rendere difficoltoso se non impossibile il passaggio in diversi punti. Bisogna indovinare i giusti sentieri perchè non ci sono indicazioni.

  2. faccio una battutaccia: mi capiterà molto presto se continua così: l’Italia.
    Magnifiche le foto, che utilizzerò come salvaschermo, vecchio mio.

  3. Sono stato a Consonno. Un posto davvero incredibile ! MI sa che un giorno potrei scriverci un post, perlomeno per poter utilizzare in qualche modo quel centinaio di fotografie che ho scattato ad ogni angolo.

  4. E’ un argomento che, sinceramente, mi mette un po’ i brividi. I luoghi abbandonati sono incredibilmente suggestivi, ma mi sembra quasi che aleggi qualcosa di incompiuto, di perso… ma forse sono troppo suggestionabile, eheh!

    Comunque, credo di averne viste un paio negli U.S.A. In una non mi sono fermata – ci siamo passati in mezzo, mentre andavamo verso un parco naturale. L’altra era un vecchissimo insediamento indiano, dentro un parco naturale, le cui case erano scavate direttamente sulla parete di una montagna, decisamente molto in alto. Credo siano disabitate da secoli, quindi mi ha fatto meno impressione (non so perché).

    1. Credo che il loro fascino sia proprio nei brividi.
      Brividi che io stesso ho provato quando ho visitato qualche ghost town. Soprattutto al buio.

      Gli USA sono pieni di paesi abbandonati, a volte anche piccolissimi.
      Fighissimo quello che hai visitato tu. Ti ricordi il nome?

  5. Io sono stato a Toiano, è a un’ora di macchina da casa mia, avevo fatto anche un video con intreviste sulla storia della Bella Elvira, promessa al signorotto locale ma innamoratasi del contadino coetaneo e per questo uccisa dal nobile, facendo incarcerare l’innocente rivale in amore.

      1. Bellissimo! Ci abita solo un tipo che fa le riparazioni sottomarine alle piattaforme petrolifere, quindi per sei mesi l’hanno rimaneva del tutto disabitato. Rmaneva perchè dal 2006 teschi e russi lo stanno comprando casa per casa e ristrutturando, quindi rimarrà una ghost town ancora per poco!

  6. A Consonno mi ci portarono degli amici a giocare a SoftAir (io sono do Roma, ero andato a trovarli) ed è bellissimo; ma il Vallone dei mulini sembra un’ambientazione degna del Signore degli Anelli… impressionante.

  7. Non ho mai avuto la possibilità di visitare un vero e proprio “paese fantasma” ma di luoghi personali fantasmatici ne conosco parecchi, bar chiusi, giardini incolti davanti a villette disabitate, interni di negozi dove si accumulano volantini pubblicitari etc. sono posti dove mi reco di soppiatto e in totale segretezza. Fa parte del gioco.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.