Boomstick Award 2015

Boomstick

Rientro oggi da un’intensa due giorni londinese e scopro di essere stato nominato per il premio più ambito dai blogger, il Boomstick Award (edizione 2015, ovviamente). L’ambito riconoscimento arriva da Lucia Patrizi, collega che apprezzo moltissimo, la cui stima mi rende quindi doppiamente felice.
Forte della mia nuova medaglia, sono ora autorizzato a premiare a mia volta sette blogger, per il lavoro svolto negli ultimi 12 mesi. Attenzione: questa è una mia interpretazione di come assegnare il premio. Non lo intendo infatti come un riconoscimento “alla carriera” (ci sono blogger che seguo da una vita con eguale piacere), bensì come una palma d’oro per quanto fatto da un’edizione del Boomistick all’altra.
Detto ciò…

Cos’è il Boomstick? È il bastone di tuono di Ash ne L’Armata delle Tenebre. Una doppietta Remington, canne d’acciaio blu cobalto, grilletto sensibilissimo. Magazzini S-Mart, i migliori d’America.

Perché un Boomstick?
Perché il blog è il nostro Bastone di Tuono!

Come si assegna il Boomstick?
Niente di più facile: dal momento che in giro è un florilegio di premi zuccherosi per finti buoni (o buonisti) & diplomatici, il Boomstick Award viene assegnato non per meriti, ma per pretesti.
O scuse, se preferite.
Nessuna ipocrisia, dunque.

Per conferirlo, è assolutamente necessario seguire queste semplici e inviolabili regole:

1 – i premiati sono 7. Non uno di più, non uno di meno. Non sono previste menzioni d’onore.

2 – i post con cui viene presentato il premio non devono contenere giustificazioni di sorta da parte del premiante riservate agli esclusi a mo’ di consolazione.

3 – i premi vanno motivati. Non occorre una tesi di laurea. È sufficiente addurre un pretesto.

4 – è vietato riscrivere le regole. Dovete limitarvi a copiarle, così come io le ho concepite.

I vincitori avranno il sommo onore di esporre il banner della presente edizione sul loro blog.

boomstick2015-small

Queste sono le sacre regole della Scuola di Hokuto del fondatore del Boomstick Award, Germano Hell Greco.

I miei premiati sono:

Perché è forse il miglior blog personale (ossia non collettivo) che si occupa di giochi di ruolo, di librogame, di fantasy e di fantastico.
Mauro ospita anche molti interessanti guest post a tema, e un sacco di interessanti articoli sulla sua ultima creatura, Ultima Forsan, una spettacolare ambientazione horror-rinascimentale per il sistema Savage Worlds.

Perché lo seguo da anni e, salvo qualche mese di chiusura, ha un’attività costante, che miscela sapientemente articoli riguardante la fantascienza (a 360° gradi), il design e la grafica, i fumetti, l’arte, le nuove tecnologie (specialmente informatiche) e altro ancora. Il tutto accompagnato da un comparto visivo di qualità eccezionale. Del resto non sono certo io a scoprire la bravura di Luca.

Dei tanti blog gestiti da Lucius, quello riguardante i fumetti è senz’altro il più particolare, quello che offre chicche imperdibili e rarità conosciute a pochi “iniziati” all’arte della nuvola parlante.
La cosa più singolare e interessante di Fumetti Etruschi è che esso si occupa di segnalare vecchie collane che appartengono al passato di molti di noi 30-40enni, per esempio i Lanciostory, gli Skorpio e, perché no, i vecchi giornaletti zozzi a fumetti degli anni ’80.

Perché i ragazzi che si occupano di questa piccola ma interessante casa editrice digitale gestiscono un blog veramente ottimo. Trattano temi legati agli ebook, all’editoria digitale, al self publishing e alla scrittura, senza mai scadere in facili polemiche, senza arroccarsi su posizioni preconcette, senza scopiazzare articoli rubati da siti americani (cosa che fanno invece altri presunti “guru” della blogosfera italiana).
Provateci voi, a essere così bravi, se ci riuscite.

Perché offrono spunti di riflessioni interessanti sul rapporto tra italiani, lettura e lettura digitale.
Perché recensiscono in base al reale piacere di ciò che leggono, e non per compiacere questo o quell’editore.
Perché attribuiscono pari dignità agli autori indie, perlomeno a quelli che meritano. Ovvero non operano alcuna ghettizzazione preventiva nei confronti degli editori senza “etichetta”.

Perché si occupa principalmente di fotografia, ma lo fa senza quell’insopportabile trasporto hipster di altri blogger che trattano le medesime tematiche. Al contrario, Cristiano è molto pratico, realista e professionale. Il che non vuol dire che non apprezza il lato artistico e creativo della sua professione, anzi. Proprio comportandosi così si riesce ad aiutare il settore in cui si opera. Molti blogger che trattano di scrittura e di editoria dovrebbero imparare da Cristiano. E dire che è uno di poche parole…

Perché tra il 2014 e il 2015 Lucia ha vinto la sua naturale ritrosia e ha deciso di diventare anche autrice, pubblicando due tra i migliori romanzi fanta-horror letti nell’ultimo quinquennio.
Perché, nonostante questo ulteriore impegno, non ha mai mollato il blog, che anzi continua a occuparsi di horror con competenza e divertimento, senza le derive deliranti e psicotrope di altri blogger del medesimo settore.

Ricordate che

a) il premio può essere assegnato dai sette vincitori ad altrettanti blogger meritevoli, contribuendo a creare, come tutti gli anni, una delle più gigantesche catene di sant’antonio che la storia di internet ricordi

b) premio e banner sono una creazione di Hell, quindi sarebbe buona creanza citarlo negli articoli

c) il Boomstick è un premio cazzuto. Se l’avete vinto non siete di sicuro delle mezze cartucce, ma… se non rispetterete le 4 semplici regole che lo caratterizzano, allora mezze cartucce diventerete…

… e vi beccherete d’ufficio, in quanto tali, il celeberrimo Bitch Please Award.

bitch_please_2015-small– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

 

9 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...