HPL 300 (7)

John KennSETTE

La donna camminava sotto la pioggia.
Una scia di fumo la seguiva, mentre era impegnata in una telefonata.
«Sono arrivati?»
«Si, ci abbiamo messo ore a scaricare» rispose una voce maschile, «Spero che riusciremo a controllarlo.»
La donna fece un ultima boccata di sigaretta, prima di gettarla, mentre l’ombrello le fluttuava di fianco.
«Certo, non sono mica Crowley. L’ultima volta hanno tentato di evocare un Dio Esterno, per questo le cose sono andate male.»
«E pensi che, evocando Quello, riusciremo a farcela?»
«Conosci già la posizione del Consiglio.», rispose seccata la donna, «Preparate il rituale, sto arrivando.»
«Adesso?»
«Le illusioni non hanno funzionato, sono entrati in casa di Howard.»
«Certo, mia signora.» rispose l’uomo, con una nota di sarcasmo nella voce.

«Venite, ragazzi. Il salotto è di fronte a voi, vi sto preparando del gustoso tè»
Roberto e Sandro si muovevano seguendo la voce dell’anziana donna, attraversando un corridoio carico di arazzi polverosi, quadri spaventosi e un numero stranamente inquietante di porte.
Arrivarono nella stanza in fondo, cinta da librerie su tutte le pareti, escluse quella da cui erano entrati e quella di fronte, enorme, spoglia, con una porta dalla quale uscì una sottile vecchietta vestita di nero con un vassoio in mano.
«Accomodatevi, ragazzi miei.» disse la vecchia, indicando il divano.
Quando si accomodarono, offrì loro le tazze di tè.
«Non dovevate…»
«Oh no, un piacere, per gli amici del mio Howard. Dovrebbe arrivare a breve.» disse, prima di sgusciare di nuovo verso la porta e sparire.
«Cosa diavolo ci facciamo qua?» chiese Roberto, visibilmente agitato, ma Sandro fissava le sue spalle, con la bocca spalancata.
«Beh, mi scuso per i modi di mia madre, ma dovreste aiutarmi a rimandare la fine del mondo.»
Howard Philips Lovecraft era alla porta, con una fumante tazza di tè tra le mani.

(Continua)

Capitolo di Domenico Attianese

Blogger e scrittore, Domenico Attianese è un giovane lovecraftiano DOC. Sua è infatti la saga di novelette che miscela sapientemente le atmosfere e i personaggi di Jules Verne coi miti nati dalla fantasia del Solitario di Providence. Al momento sono disponibili due ebook di questo ciclo narrativo: Punto Nemo e Il Seme di Azathoth.

Indice dei capitoli precedenti

Capitolo 1: Alessandro Girola
Capitolo 2: Marco Siena
Capitolo 3: Davide Mana
Capitolo 4: Daniele Ramella
Capitolo 5: Lucius Etruscus
Capitolo 6: Giordano Efrodini

Articolo bonus della settimana

Cthulhu Mythos deities: Divinità del pantheon lovecraftiano, tra Grandi Antichi e Dei Esterni (Articolo in inglese).

* * *

Clicca qui per saperne di più sul progetto HPL 300 e per conoscere i nomi degli autori coinvolti.
Siete liberi di commentare i contenuti dei vari capitoli su questo blog, oppure sui social network in cui condividete i capitoli già pubblicati. In questo secondo caso vi invito a introdurre la discussione utilizzando l’hashtag #HPL300.
Nessuno vi vieta di fare ipotesi, brainstorming o consultazioni pubbliche sui possibili sviluppi della storia. Siete anzi incoraggiati a farlo.

Se desiderate parlare di HPL 300 sul vostro blog, utilizzate il banner ufficiale ;)
Se desiderate parlare di HPL 300 sul vostro blog, utilizzate il banner ufficiale 😉

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

20 comments

  1. La storia si delinea, bravo Domenico. La mamma di Howard LOL io ho lasciato carta bianca, mi aspettavo di tutto… ma sarà davvero solo una brava vecchina? Chi lo sa! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...