The Wicked Wizard of Oz

Chi mi segue su Instagram l’ha visto in anteprima, diversi giorni fa.
Sto parlando di uno dei miei acquisti più recenti, fatto per mera curiosità ma rivelatosi poi azzeccatissimo: il librogame The Wicked Wizard of Oz, scritto da Jonathan Green, uno dei pochissimi, veri professionisti del settore, e pubblicato da Snowbooks Adventure Gamebooks.
Ispirato al Mago di Oz, di L. Frank Baum (romanzo che adoro), questo librogame vi permetterà di avventurarvi proprio a Oz, o meglio, in una versione più dark, pericolosa e vagamente steampunk di questo incredibile mondo.

Potete scegliere se interpretare Dorothy, lo Spaventapasseri, l’Uomo di Latta o il Leone e lanciarvi alla caccia dei misteriosi nemici che minacciano di nuovo Oz e la Città di Smeraldo. I quattro personaggi giocanti sono però molto più cazzuti (passatemi il termine) di come li ricordate: veri guerrieri – Dorothy compresa – con tanto di poteri speciali e abilità di combattimento! Del resto si troveranno ad affrontare minacce davvero incredibili.

The Wicked Wizard of Oz è un volumone di ben 850 paragrafi, che può essere giocato coi quattro personaggi elencati poc’anzi. Il sistema di gioco è semplice ma non stupido. Ciascun personaggio ha tre caratteristiche: agilità, combattività e resistenza, più una lista di poteri speciali a cui attingere. Si va dal Controllo delle Bestie al Fulmine Magico, passando per Camminare sull’Arcobaleno, Penna Potente, Evocare i Venti e molti altri ancora. Ciascuno dei quattro personaggi ha un set diverso di poteri, in base alle sue attitudini e alle sue peculiarità.

La storia è scorrevole ma ricca di bivi, molti dei quali caratterizzati in base a chi deciderete di interpretare. Questo denota un grande lavoro da parte di Green, che ha creato quello che possiamo considerare uno dei librogame più complessi in circolazione, per lo meno in quanto a struttura narrativa.
La scrittura di Green è poi molto valida (non a caso è anche uno stimato autore di libri del fantastico “classici”), ottima per rendere l’idea dello strano, bizzarro e pericoloso mondo di Oz che attraverseremo in lungo e in largo, giocando questo librogame.

Il tutto è impreziosito dalle ottime illustrazioni di Kev Crossley, che mischiano fantasy, weird e un giusto pizzico di steampunk.

Piccola perla imperdibile, il librogame in questione è però purtroppo disponibile nella sola lingua inglese.
La lettura ludica, che sta vivendo un momento di rinascita, guarda anche al futuro proprio grazie a opere come questa, che permettono agli appassionati più smaliziati di uscire dallo stagno – piacevole ma stretto – della nostalgia canaglia, e di scoprire titoli nuovi, più adatti ai lettori adulti, che è poi ciò che siamo diventati.

Lo trovate qui, nel solo formato cartaceo, a circa dieci euro.


Articolo di Alex Girola: https://twitter.com/AlexGirola
Segui la pagina Facebook di Plutonia: https://www.facebook.com/PlutoniaExperiment/
Segui il canale Telegram di Plutonia: https://telegram.me/plutonia
Pagina autore: amazon.com/author/alessandrogirola

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...