Paltrow’s Tacos: cucinando con Gwyneth

Per questo pomeriggio avevo previsto una nuova puntata di Borgo Pliss, tuttavia mi sono accorto che il capitolo 16 ha bisogno di una riscrittura quasi integrale, quindi lo posticipo a martedì, più o meno verso le 16.
Approfitto del buco di programmazione per pubblicare una rarità, almeno per il mio blog.
Qualche giorno fa ho confessato a pochi eletti di aver acquistato un libro di ricette. Ma non scelto a caso. Trattasi infatti di Appunti dalla mia cucina, di Gwyneth Paltrow.
Ok, se avete già cancellato Plutonia dai preferiti, vi capisco.
Per tutti gli altri vorrei citare due cose a mia discolpa: A) Gwyneth mi piace un fracco, B) Amo cucinare.
Quindi beccatevi l’originale ricetta dei Paltrow’s Tacos, citata pari pari dal libro, edito da Salani, disponibile anche in ebook. Noi (ehm) la ricetta l’abbiamo provata, come dimostra la foto di Gwyneth, immortalata all’opera nella mia cucina (ehm), ed è venuta buonissima.
Se non vi basta sappiate che la bella e brava attrice ha pure un suo sito, goop.com, aggiornato frequentemente con ricette, consigli su viaggi, shopping, lifestyle e benessere. Con semplicità e garbo, senza spocchia. A me non sembra poco, ma forse non sono obiettivo.

PS: la “voce narrante” della ricetta è della Paltrow.

Paltrow’s Tacos

Perfetti per un pasto in famiglia! Mi piace mettere i vari condimenti in ciotoline, così ognuno può comporre i tacos secondo il proprio gusto: oltre a dare ottimi risultati, e` un cosa creativa e divertente. Per mia figlia, vegetariana, metto nella tortilla i fagioli neri invece del pesce, con la salsa e il guacamole. Se preferite una variante piu` sana, fate marinare il pesce in olio d’oliva, tanto succo di lime, sale, pepe e coriandolo fresco tritato finemente (facoltativo) per almeno un’ora, meglio se tutta la notte. Cuocetelo sulla piastra pochi minuti per lato, a seconda dello spessore.
Ingredienti per 4 persone
Olio di cartamo o di arachidi per friggere
150 g di farina
250 ml di birra
Sale grosso
1 pizzico abbondante di pepe nero appena macinato
Circa 750 g di filetti di pesce bianco (merluzzo, merlango o eglefino se sono freschi vanno bene), tagliati a bastoncini (lunghi circa 5 cm e spessi 1-2)
Tortillas di mais
Salsa al lime
Pico de gallo
Cavolo salato
Guacamole
Salsa piccante Cholula o Tabasco

– – –
Versate 5 cm di olio di cartamo in una padella capiente, oppure riempite la friggitrice. Scaldate a 180o C. Intanto radunate in una ciotola grande la farina, la birra, un pizzico di sale e il pepe. Passate il pesce nella pastella e adagiatelo delicatamente nell’olio bollente, facendo attenzione a non riempire troppo la padella. Fate friggere i filetti per 3-4 minuti, rigirandoli finchè non sono ben dorati. Lasciateli scolare su carta da cucina e salateli leggermente. Procedete così fino a esaurimento dei filetti. Per servire, scaldate da entrambi i lati le tortillas di mais in una padella con poco olio o burro. Mettetele una sopra l’altra e portatele in tavola con le varie salse. Ognuno metterà 1cucchiaio di salsa al lime su una tortilla, 2-3 pezzi di pesce fritto, abbondante pico de gallo, un pochino di cavolo salato e di guacamole. A me piace aggiungere anche la salsa piccante Cholula.

21 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...