cose quotidiane · riflessioni · scrittura

Il genio dei desideri

No, non sto per proporvi una Top 5 five sui cinque desideri che chiederei al genio della lampada. Né vi parlerò di Christina Aguilera. Lei magari la invitiamo una di queste domeniche, che io l’adoro…
In realtà questo articolo prende spunto da un’idea di Matteo Poropat, impunemente copiata dal sottoscritto.
Sì fa un gran parlare di ebook e blogging in cambio di donazioni gratuite. Io qualche esperimento l’ho già fatto e i riscontri sono stati incoraggianti. Ben più che vendere ebook sui soliti, noti portali, come ho già detto in passato. L’idea dell’obolo mi piace perché non forza nessuno a pagare per i miei lavori, ma al contempo mette il lettore maturo nella condizione di poter esprimere la propria gratitudine per una storia letta e apprezzata.
Chiedere i soldi fa schifo“, dice il grillo parlante. O meglio, questo lo dice chi è abituato a vivere di favori e a rubacchiare qua e là: mp3, film, ebook, foto e chi più ne ha più ne metta.
Non facciamoci illusioni: se qualcuno vuole scaricare qualcosa illegalmente riuscirà a farlo sempre e comunque. A questo punto ci si affida al buon senso delle persone, magari educandole a un giusto rapporto tra consumatore e artista.

Le libere donazioni sono il vettore primario con cui continuero a scrivere e pubblicare articoli e racconti. Vi dirò io per quali ebook saranno gradite offerte minime tramite PayPal. Riguardo alla produzione quotidiana del blog invece, lascio a ciascuno libertà di scelta. Diciamo che anche la donazione di un euro per un’intera annata di articoli (pubblico 7 giorni su 7, feste comprese… fate voi i conti) sarebbe un sufficiente segno tangibile di stima.
Per chi vuole slegarsi dal vil denaro, ho introdotto di recente la mia wishlist di Amazon. La trovate anche nel menù alla vostra destra. Comprende regali che vanno dai 6-7 euro, fin su, a salire oltre i 30-40. Queste ultime opzioni sono rivolte ad amici extra-blog, ma non fatevi scrupoli a usarle, se non potete farne a meno ^_^.
Utilizzate la lista come credete, magari a Natale, se vi piace l’idea. Oppure non utilizzatela per niente.
In ogni caso vi consiglio di realizzarne una a vostra volta, perché secondo me le wishlist sono un ottimo modo per esprimere una tantum un apprezzamento per il lavoro fatto via blog. E poi… a chi non piace ricevere regali?

4 risposte a "Il genio dei desideri"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.