Desiderio espresso, desiderio esaudito

regali

Ieri vi ho detto che si saremmo risentiti direttamente il 27 dicembre.
Mentivo.
Non posso infatti fare a meno di scrivere questo post per ringraziare chi, tra voi lettori, ha reso più felice il mio Natale scegliendo dei regali per il sottoscritto, direttamente dalla mia Wishlist. Ora ho qui con me un paio di nuovi libri interessanti da leggere, dei DVD da gustarmi in questi giorni di ozio, nonché due ottimi CD musicali da ascoltare. E, ancora, due poster per abbellire casa e perfino un librogame inedito in Italia, che giocherò in notturna (con una certa emozione, lo ammetto, considerando il tempo trascorso dalla mia ultima volta coi gamebook).
Riparleremo sia di Spellbreaker, che dell’interessante Manuale di scrittura non creativa. Magari parlaremo anche dei due CD musicali che ho qui davanti a me, nel caso tornassi a occuparmi di post musicali. Senz’altro vi recensirò Under the Mountain e L’Uomo dagli Occhi a raggi X, i due film che spero di guardare tra domani e dopodomani. Il primo è un film fantasy strapazzato dalla critica, ma che a suo tempo trovai affascinante sotto molti aspetti. Dal secondo, mai visto finora, mi aspetto moltissimo.
Ciò che però mi ha fatto ancora più piacere è leggere i messaggi che hanno accompagnato questi regali. “Grazie per il tuo lavoro sul blog”, per esempio, è un’affermazione che mi ha risollevato l’umore, mai troppo alto nel periodo natalizio.
Non è avidità né egocentrismo, né altro. Da questi parti la chiamiamo riconoscenza, e in taluni casi anche amicizia. In barba a chi dice che su Internet si perde soltanto tempo e non si crea mai nulla di buono. Anzi, vi dirò che quest’anno, senza lo scambio di battute e di commenti via social network con alcuni colleghi e amici mai incontrati di persona (loro sanno chi sono), il mio Natale sarebbe stato molto, molto più brutto.

Spero che anche i miei pensierini siano stati graditi. Sia gli ebook regalati nella settimana di Natale (Agonalia, Quando Sibir sconfisse il Natale e la preview di B-Team), sia le mie incursioni nelle wishlist di alcuni colleghi.
Grazie ancora.

Spellbreaker, a noi!
Spellbreaker, a noi!

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

6 commenti

  1. Ho visto alcune parti de “L’uomo dagli occhi a raggi X” su youtube in lingua inglese e penso che sia proprio un gioiellino di film. Sono quindi curioso di leggere la tua recensione per vedere che tipo di chiave di lettura ne darai.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.