I miei auguri di buone feste

santa-claus-lanciafiamme

Quest’anno limiterò al minimo sindacale le smancerie natalizie, perché sono al punto di minor gradimento possibile di questa festa. Non per motivi ideologici o nostalgici (credo che i regali e il capitalismo siano gli aspetti più apprezzabili del Natale), bensì perché, causa problemi di varia natura, farò il countdown affinché arrivi presto il 26 di dicembre.
Ma voi tutti, cari lettori di Plutonia Experiment, meritate i miei migliori auguri di trascorrere dei giorni sereni, in compagnia o in relax solitario, come meglio preferite.
Riposate, leggete, mangiare, fate l’amore. Godetevi i momenti di libertà che la vita quotidiana ci offre, perché sono rari.
È possibile ma non scontato che ci si risenta per gli auguri di fine anno, quindi due parole le spendo già adesso.

Immagino che poco vi importi della mia vita privata, perciò limitiamoci a spendere qualche parola sul 2016 di scrittura e blogging che va a concludersi.

Nel 2016 ho pubblicato 14 ebook, tenendo una media di un ebook ogni 26 giorni.
Non si tratta di un miracolo o di stacanovismo, bensì di duro lavoro, nonché della scelta oculata di prediligere il formato narrativo medio (novelette) o breve (racconto).
Gli ebook che mi hanno dato più soddisfazione sono i tre del ciclo narrativo del Basilisco, accolti con grande entusiasmo da voi lettori.
Segue, a stretto giro, Kaijumachia, che (vi rivelo un piccolo retroscena) è nato quasi per caso, come un incidente di percorso.
Altri progetti sono stati accolti con più freddezza, come è logico che sia, nel percorso professionale di un autore.

Nel 2017 credo che rallenterò un po’ i ritmi di pubblicazione, perché mi sto occupando anche di altri lavori legati alla scrittura. Magari sono meno divertenti rispetto alla narrativa, ma mi permettono di pagare le bollette 🙂
Comunque non abbiate paura: leggerete il terzo Kaijumachia, dei nuovi racconti di Italia Doppelganger e forse anche una novelette di fantascienza a cui sto rimuginando da un po’. Forse inizierò il 2017 occupandomi proprio di questo nuovo progetto, uno sci-fi d’avventura e di mistero, qualcosa che ha dei punti in comune, tra le tante cose che ho in mente, sia con Lost che con L’uomo nel labirinto, un ottimo (e poco conosciuto) romanzo di Robert Silverberg.

man-in-the-maze

Il blogging è una questione più delicata.
Plutonia Experiment NON chiuderà, ma continuerà ad avere degli aggiornamenti “selvaggi”, senza più seguire un palinsesto regolare.
Non credo più nell’utilità delle recensioni “classiche”, né negli articoli lunghi, che annoiano la maggioranza dei lettori (specialmente quelli giovani).
So che non bisogna scrivere in modo da viziare i lettori (specialmente quelli pigri), ma è anche stupido sprecare tempo che, al contrario, potrei utilizzare per scrivere narrativa (tra le altre cose).
Quindi su Plutonia aspettatevi degli articoli senza particolari vincoli di mandato, di tematica o di continuità.

Come ho già detto più volte in questi mesi, chi è interessato a seguire gli aggiornamenti dei miei lavori di scrittura può leggermi, con frequenza praticamente quotidiana, su questi tre canali:

Da questa parte dello schermo posso farvi solo tre promesse: continuerò a lavorare con professionalità, porterò avanti i miei progetti in modo libero e indipendente, non chiederò favori, né li concederò per presunti tornaconto di “visibilità”, o sciocchezze simili.

Sono promesse da poco?
Forse, ma è quello che mi sento di offrivi.

Vi auguro di nuovo buone feste e tutta la serenità possibile!

t_rex_woman_christmas_2013


(Articolo di Alex Girola – Seguimi su Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

Segui il canale Telegram di Plutonia

19 commenti

  1. Colgo l’opportunità di questo post per farti tanti auguri. Commento poco ma ti seguo sempre con molto interesse e soprattutto ancora devo trovare una tua pubblicazione che non mi sia piaciuta.

  2. Nonostante la latitanza mi piace pensare che tu sappia che non ti perdo di vista e con stima immutata. Il Natale per me è un periodo solo di stress e grande fatica lavorativa perciò attendo con ansia il giorno che di smonta tutto! Intanto auguri con sincera amicizia

  3. Ancora tanti auguri.
    Io il natale lo amo e lo vivo da bambino con il mio bambino di 7 anni 🙂

    L’augurio di serenità lo voglio fare a te ma anche a tutti noi lettori.
    Ogni tuo racconto lungo o breve è un regalo di Natale per noi.

    Buon tutto e buon inizio 2017 a tutti NOI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...