progetti · scrittura

Chernobog Avarija (3): La torre nera

Terzo capitolo della saga a puntate Chernobog Avarija.
Se vi siete persi i precedenti episodi li trovate (gratuitamente) qui e qui.
Dopo l’overture del primo racconto e la parentesi scenografica del secondo, La torre nera si orienta sull’action-pulp senza porsi particolari limiti di genere o di sperimentazione.
Il mio tentativo – in fondo questo ciclo narrativo è un esperimento – è stato quello di mischiare atmosfere da vecchio magazine degli anni ’40-’50 (spie, villains mascherati, mostri e spionaggio) con le tematiche già introdotte nei precedenti capitoli della saga (ucronia, atompunk, thriller paranormale).
L’azione si sposta da Volterra a Berlino Ovest, che nel 2012 ucronico di Chernobog Avarija è ancora divisa dalla sua controparte orientale, mai liberatasi dalla sfera d’influenza sovietica.
Il team del SAOD – Special Atlantic Occult Directorate – continua le indagini su Evgeni Platanov, lo stregone russo che sta tramando qualcosa di misterioso e di pericoloso in pieno Occidente, mentre nel resto del mondo cresce la tensione per una nuova guerra tra la Repubblica Democratica dell’Afghanistan e il Pakistan filo-americano.
Tutte le tracce sembrano portare a una casa maledetta nel cuore del quartiere di Spandau, la villa un tempo abitata dal Lama Nero di Hitler.

Questa volta il racconto è lungo (28 pagine in formato A5), piuttosto vivace e (spero) divertente. Fin dall’inizio di questo progetto sto volutamente cercando di stravolgere alcune regolette considerate sacre da taluni “maestri di scrittura”, quindi potrete trovare qua e là un po’ di infodump e altre piacevolezze. Tanto per dimostrare che le regole sono fatte per essere poi piegate a secondo del caso e dell’opportunità.
Il prossimo capitolo, che sarà a sua volta piuttosto lungo, verrà pubblicato fra 15/20 giorni, salvo imprevisti.
Vi ricordo infine che questi racconti sono autoeditati, pronti all’uso per un test sul campo. Un domani, quando e se li riunirò in un unico file, verranno revisionati e ripuliti.

(Ps: causa la chiusura di Megaupload ho trasferito tutti i file su Rapidshare. Per scaricarli dovete cliccare sul tasto centrale verde, indicato con la scritta download).

La torre nera
Racconto – 28 pagine circa, formato A5

23 risposte a "Chernobog Avarija (3): La torre nera"

  1. “Dopo l’overture del primo racconto e la parentesi scenografica del secondo, La torre nera si orienta sull’action-pulp senza porsi particolari limiti di genere o di sperimentazione.”

    Yeeeaaahhhh!!

  2. Qui si pesca a piene mani nel multiverso e nel background dei dossier, eh? Bravo, anche se devo dire che quel senatore mi fa scompisciare dalle risate. Ci pensi alla first lady, dovesse vincere?

  3. Finalmente sono riuscita a leggerlo!
    Dei tre che hai postato fin’ora è il più bello e anche i personaggi cominciano a definirsi meglio. Sicuramente il più interessante dei *buoni* è Alphonse (è anche il più antipatico, ma non guasta), mentre tra i villains si distingue il buon Murmuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.