L’Esorcista vs Supereroi vs Mecha

Kindle

Sesto appuntamento coi miei consigli per gli acquisti digitali. Forse l’ultimo per questo periodo estivo, chissà (non ho ancora deciso).
Vacanze sempre più vicine (per chi le fa), il che equivale con l’esigenza di procurarsi qualcosa di valido da leggere. Non che occorra aspettare l’estate per dedicarsi a qualche buon libro/ebook, ma è inevitabile che, con le ferie e il sopraggiungere di un maggior tempo libero, molte persone si dedichino alla lettura solo in questo periodo.
Segnatevi dunque questi titoli: spendendo pochi soldi riuscirete a garantirvi una copertura pressoché totale per le ore trascorse sotto l’ombrellone o sdraiati in un prato in montagna (questa seconda opzione è quella che – facendo gli scongiuri – tocca a me quest’anno).
Eccoli qua: un mix di autoproduzioni e di pubblicazioni editoriali classiche.
Buona lettura.

L’Esorcista

L'esorcista

di William Peter Blatty
Considerato da critici e lettori come uno dei migliori romanzi horror mai scritti, L’esorcista ha venduto circa sei milioni di copie ed è stato tradotto in diciotto lingue. Nel ’73 il film tratto dal libro, sceneggiato da Blatty, diretto da William Friedkin e interpretato da Max Von Sydow e Linda Blair, ebbe dieci nomination agli Oscar. Riportò due vittorie: come miglior sonoro e miglior sceneggiatura non originale.
Il prezzo di copertina (2.99 euro) è imperdibile. Dirò un’eresia: il libro è addirittura migliore del film.

Link per l’acquisto.

Steelheart

Steelheart

di Brandon Sanderson
La fantascienza supereroistica, che negli USA ha conquistato il mercato editoriale non fumettistico già da anni, sta oramai facendo breccia anche qui. Ed è una fortuna, visto che così facendo arrivano finalmente anche in Italia dei piccoli capolavori come questo Steelheart.
David è solo un bambino quando l’oscurità perpetua cala sulla Terra e in cielo compare Calamity, una misteriosa stella che dona a uomini e donne, prima di allora intrappolati nelle loro ordinarie esistenze, poteri fuori dal comune. Questi esseri straordinari vengono ribattezzati con il nome di Epici e ben presto il loro dono li rende avidi di supremazia sugli altri uomini. Due anni più tardi, a Newcago, la città che una volta era stata Chicago, David assiste all’assassinio di suo padre da parte di uno degli Epici più potenti, Steelheart. Ora cerca vendetta, e sa che l’unico modo per ottenerla è entrare a far parte degli Eliminatori, un’organizzazione che agisce nell’ombra, studiando le debolezze degli Epici e combattendoli strenuamente. E nonostante tutti pensino che Steelheart, Cuore d’Acciaio, sia invincibile, David sa che non è così, perché lo ha visto sanguinare con i propri occhi“.

Link per l’acquisto

Eran 300

Eran 300

di Massimo Mazzoni
Risorgimento di Tenebra è un progetto di scrittura condivisa che prevede la reinterpretazione di alcune figure chiave del Risorgimento (italiano, ma non solo) in chiave horror, dark fantasy o fantascientifica.
Eran 300 è uno dei primi ebook prodotti e pubblicati in questo contesto. Se volete conoscere gli altri, mettete un like alla pagina Facebook e rimarrete aggiornati su sviluppi vari ed eventuali.
25 Giugno 1857: Carlo Pisacane si imbarca verso quella che sarà la sua ultima spedizione per sollevare il Mezzogiorno contro la tirannia dei Borbone. 
Giovanni Nicotera, avvocato trentenne iscritto alla Giovine Italia di Mazzini e futuro ministro del Regno d’Italia, fa parte del gruppo di 24 patrioti rivoluzionari partiti sotto il suo comando. 
Le armi sono pronte, i trecento volontari anche. Ma per ciò che li attende una volta sbarcati, forse non saranno sufficienti. 
Oltre all’ostilità dei paesani, ai ciaurri (sostenitori dei Borbone), ai soldati e gendarmi di Ferdinando II, i patrioti di Pisacane se la vedranno anche con qualcosa di inaspettato: il sovrannaturale. 
Questo racconto fa parte del progetto di scrittura collettiva Risorgimento di Tenebra: una rivisitazione del nostro Risorgimento in chiave horror, nel pieno rispetto, per quanto possibile, della realtà storica, contaminata però con elementi sovrannaturali e ucronici.

Link per l’acquisto.

Ritorno a Dunwich

Ritorno a Dunwich

di Autori Vari
Dodici autori omaggiano il grande maestro dell’orrore H. P. Lovecraft con racconti ispirati alla sua grande produzione letteraria. Ritorno a Dunwich è l’incontro tra passato e presente, tra la genialità di un narratore che ha segnato la storia della letteratura di genere horror e la creatività di scrittori contemporanei, in grado di far emergere uno stile personale senza perdere il legame con il Solitario di Providence.
Gli omaggi non riguardano soltanto Dunwich, bensì molti elementi della produzione di HPL. Tra alti e bassi, la raccolta si dimostra assai più valida di buona parte del materiale (italiano) di ugual natura.

Link per l’acquisto.

Gli Anni del Tuono

Gli anni del tuono

di Davide Mana
Una parola sola: baroquepunk.
E poi la sinossi scritta da Davide stesso, che basterà a convincervi ad acquistare questo ebook di 51 pagine:
Dio ha creato gli uomini, Federico li ha resi uguali.
Gli Anni del Tuono
Il racconto che risponde alla domanda, ‘Cosa sarebbe successo se Federico II di Svevia avesse inventato il Gundam?

Link per l’acquisto.

De Marlowe Mysteriis

de marlowe mysteriis

di Lucius Etruscus
Nuova uscita che non posso non segnalare, anche perché l’autore, Lucius Etruscus, ha preso in prestito alcuni personaggi del mio ebook Il Treno di Moebius, inserendoli in un racconto spassoso e divertente, che introduce la serie dei Misteri di Marlowe, incentrati sulla figura di un irresistibile investigatore bibliofilo. (No, non si tratta di quel Marlowe!)
La squadra del “TG Mistero” si imbatte in una notizia sensazionale: un collezionista ha recuperato una copia del De Vermis Mysteriis, un libro misterioso che semplicemente non dovrebbe esistere. Per organizzare un buon reportage servirebbe il parere di un esperto di libri, magari un investigatore bibliofilo: e in questa professione c’è solo un uomo disponibile… per sfortuna del “TG Mistero”.
Inizia una joint venture fra i personaggi de “Il treno di Moebius” di Alessandro Girola e l’investigatore bibliofilo Marlowe (non quel Marlowe) di Lucius Etruscus per storie ai confini della realtà libraria: ecco il primo numero della serie “Mistero Marlowe”.

Link per l’acquisto.

Vampira Tango

vampira tango

di Daniele Ramella
Milano. Autunno 1862.
L’Italia è unita già da un anno. In un’osteria si danno appuntamento sei intellettuali geniali e stravaganti: nasce la Scapigliatura milanese, una nuova, audace corrente letteraria che si contrappone alle più tradizionali tendenze dell’Italia risorgimentale.
Uno di loro, Iginio Ugo Tarchetti, ama una donna di nome Fosca.
Fosca è alta, pallida, vestita di nero.
Fosca è una vampira.
Vampira Tango è il più recente ebook appartenente al progetto di scrittura open source Risorgimento di Tenebra. L’autore è il bravo Daniele Ramella, che con questo primo titolo inaugura la collana Le Avventure del Club degli Scapigliati.
Da tenere d’occhio!

Link per l’acquisto.

Altri articoli della medesima rubrica:

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

12 commenti

  1. Letti tutti , meno Ramella e Lucius , ma rimedierò…. L’esorcista l’ho ripreso adesso in digitale perché con un trasloco ( uno dei tanti… ) , avevo perso il cartaceo , 300 molto buono , Ritorno a Dunwich con alti e bassi , ma vale la pena sicuramente ( per un ammiratore di HPL come me poi… ) , Mana ottimo , devo dire una delle opere più belle lette negli ultimi tempi , Steelheart prerso ma ancora da leggere ..farò sapere .
    Bel post , come al solito , ma questa è una costante , non una novità….

    1. Più che altro spero che sia una rubrica utile… Oramai le uscite digitali sono tantissime, io cerco di segnalare le più meritevoli, affinché non vadano perse nel marasma.

  2. Grazie per la citazione, e soprattutto per l’otima compagnia in cui vengo citato!
    Inutile dire che Blatty è imprescindibile (per quanto L’Esorcista non sia il suo romanzo che preferisco) e Sanderson resta sempre una garanzia.
    Fantastica la selezione degli autoprodotti.
    Lo sappiamo tutti, naturalmente, che gli autoprodotti uccideranno la letteratura – un po’ come le musicassette uccisero la musica trent’anni or sono 😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...