acceleratore quantico · concorsi di scrittura · progetti

Distopie Impure: bando del concorso

distopie impure logo

Sono passati tre anni dal primo concorso di scrittura che mi ha visto come organizzatore, Ucronie Impure.
Fu un successo sotto molti punti di vista, tanto che ancora oggi parecchi lettori giudicano quell’antologia digitale migliori delle tante cartacee pubblicate dall’editoria “classica” italiana.
Dunque reputo che sia giunto il momento per riprovare un’avventura di questo tipo. Lo faccio lanciando il concorso Distopie Impure, che non a caso è una sorta di “sequel” del precedente, quantomeno nell’impostazione.
Seguono tutte le regole minime e indispensabili per partecipare al concorso, che si apre esattamente oggi, per concludersi in data 31 gennaio 2014. Da lì in poi seguirà la fase di lettura dei racconti giunti in redazione, la loro valutazione e infine, in primavera, la proclamazione dei vincitori.
Allacciate le cinture: si parte.

Bando del concorso di scrittura Distopie Impure

1984: un grande esempio di Distopia.
1984: un grande esempio di Distopia.
  • Chi può partecipare

Chiunque. I racconti dovranno però essere inediti: niente materiale già pubblicato su carta o in ebook, nemmeno su magazine o webzine a pagamento. Vanno bene invece racconti proposti su blog privati, o comunque non commercializzati.

  • Lunghezza del racconto

Tra le 1500 e le 7000 parole.

  • Tipo di racconto

Distopico, con o senza elemento fantastico (vedi dopo). Per il concetto di distopia fate riferimento alla relativa pagina Wikipedia, che è piuttosto schematica, ma sufficiente a darvi un quadro generale di ciò che si intende con questo termine. Tra l’altro su quella stessa pagina troverete un elenco di libri, film e fumetti, utili a suggerirvi in qualche campo vi state addentrando.
Considerate anche che, a livello personale, l’idea di questo concorso nasce in seguito alla lettura del saggio Eventi X, di John Casti, che potrebbe fornirvi altre idee e spunti (no, non sono in alcun modo in affari con Casti o coi suoi editori!).
Attenzione a non confondere il genere distopico con quello ucronico! I racconti per questo concorso dovranno essere ambientati in un futuro più o meno prossimo, e non in un passato alternativo.

  • Gestione dell’elemento fantastico

Inserire o meno un elemento fantastico nel racconto è a vostra discrezione totale. Considerate che tale elemento, se ci sarà, dovrà essere funzionale alla storia e in armonia col genere trattato. Va da sé che alcune tipiche tematiche della fantascienza ben si adattano al genere distopico: alieni, robot, cyborg.
Viceversa, elementi più puramente fantasy potranno essere utilizzati solo se in qualche modo non sforano nel fantasy puro. Un’invasione extradimensionale di elfi scuri dello Svartálfaheimr, spinti da una carestia che li stava affamando, e giunti sul nostro mondo per renderci schiavi fingendosi alieni ben intenzionati, è in linea col tema del concorso. Un fantasy a Il Signore degli Anelli chiaramente no.

  • Data massima di consegna dei racconti

31 gennaio 2014.
28 febbraio 2014.

  • Numero di racconti con cui partecipare

Massimo uno a testa.

  • Numero di correzioni e di reinvio

Liberamente, pur ricordandosi che vale esclusivamente l’ultima versione mandata (che cancella immediatamente quelle precedenti). 2022-i-Sopravvissuti-locandina2

  • Dove Inviare

Inviate i racconti unicamente a: mcnab75@gmail.com 
Utilizzate il seguente soggetto: Racconto concorso Distopie Impure + titolo del racconto.

  • Formato del file da inviare

Saranno accettati UNICAMENTE file .doc, .rtf, .odt
Niente .docx, niente PDF, .epub o .mobi. Questi formati verranno scartati in automatico e senza preavviso.

  • Dati da inserire nella mail

Nome reale, eventuale nickname col quale intendete partecipare (in tal caso il nome reale rimarrà noto solo al sottoscritto).

  • Quanti vincitori ci saranno

Un solo vincitore avrà il premio in danaro (vedi dopo), mentre i primi dieci classificati faranno parte dell’antologia Distopie Impure che verrà venduta sul Kindle Store.

  • Chi deciderà il vincitore e i finalisti

Una giuria il cui voto finale sarà del tutto inappellabile.
La giuria sarà composta dal sottoscritto, da Angelo Sommobuta Cavallaro del blog Il viagra della mente e da Lucia Patrizi, padrona di casa del blog Il Giorno degli Zombi. Ci sarà inoltre un quarto giurato misterioso, quello più severo, tanto che per il momento lo identificheremo con l’amichevole nickname Il Boia.
Ci sarà una prima grande scrematura, dopo di cui verranno comunicati i nomi dei dieci vincitori. Da lì in poi, posto un altro periodo di tempo per rileggere i dieci racconti, verrà proclamato il vincitore assoluto.

  • Premi

Al vincitore del concorso andranno 100 euro tondi, versabili in due modalità: o tramite PayPal, o con bonifico su c/c bancario. Niente PostePay, niente assegni, niente buoni o altro.
Il secondo classificato riceverà tre bottiglie di vino gentilmente messe a disposizione da AgroBit – Prodotti Agroalimentari Siciliani, azienda che si è offerta come sponsor per Distopie Impure. Nel caso il secondo classificato dovesse essere astemio, AgroBit si offre di sostituire le tre bottiglie di vino con un equivalente premio in formaggio (pecorino siciliano e primo sale). Nel caso poi il fortunato prescelto fosse vegano, il premio verrà corrisposto in deliziosa frutta secca. Comunque date un’occhiata al sito che vi ho linkato, per farvi venire l’acquolina in bocca…
E’ possibile, previo l’arrivo di altri sponsor, l’aggiunta di premi bonus per gli altri classificati della top 10 finale (libri, ebook etc). the running man Verrete aggiornati di queste eventuali aggiunte tramite questo bando, e sui social network.

  • Pubblicazione dell’ebook 

I dieci racconti vincitori verranno raccolti in un elegante e professionale ebook, il quale sarà venduto sul Kindle Store al prezzo di 2.00 euro circa. I soldi ricavati da eventuali vendite andranno a comporre il montepremi del prossimo concorso di scrittura organizzato dal sottoscritto, probabilmente già nel 2014.
Va da sé che partecipando a Distopie Impure date il vostro tacito consenso a tale eventuale pubblicazione.

  • Domande e perplessità

Usate pure questo post per porre domande o per chiedere informazioni specifiche sul concorso. Ovviamente non sarà possibile chiedere pareri “preventivi” o aiuto in fase di elaborazione e di editing.

  • Passaparola

Condividete questo bando sui vostri social network, parlatene agli amici, diffondete la voce. Più competizione c’è, più sarà divertente partecipare.

v for vendetta

– – –

(A.G. – Follow me on Twitter)

Segui la pagina Facebook di Plutonia Experiment

66 risposte a "Distopie Impure: bando del concorso"

  1. Reblogged this on Taccuino da altri mondi and commented:
    Se non conoscete le vulcaniche capacità organizzative e coinvolgenti di Alessandro Girola, approfittate di quest’ennesimo concorso. Personalmente non assicuro una partecipazione diretta, in quanto impiegato a seguire la genesi del nuovo romanzo per Frilli editori ma la solidarietà, l’interesse e la cassa di risonanza che posso fare per promuovere l’iniziativa, quelle, proprio non le faccio mancare.

  2. Peccato che mia perso quello sull’ucronia (essendo uno dei generi che frequento maggiormente – ho persino curato un’antologia), ma anche il tema di questo concorso mi tenta. Se non altro non c’è la solita tassa d’iscrizione, che come la vedo mi fa passare la voglia di andare avanti (non per non spendere, ma perché mi dà subito la sensazione che sia il vero scopo dell’iniziativa).

    Per riferimenti alla Distopia, chi vuole può dare un’occhiata anche al mio blog: http://carlomenzinger.wordpress.com/tag/distopia/

  3. Mi piacerebbe tentare. Sicuramente ci proverò ma il racconto ve lo mando solo se esce decente ( e magari mi sembra decente e invece non lo è). In ogni caso vi leggo.

  4. Io ho letto Ucronie un paio di settimane fa, con un ritardo mostruoso cioè, nonostante avessi pure partecipato al concorso per la copertina. Shame on me!

    Anche io mi accodo a quanti hanno espresso il loro gradimento, visto che molti dei racconti lì presenti mi sono piaciuti molto!

  5. E’ un’idea carina per farsi leggere dagli scrittori (come giurati sono più disponibili che se uno li contattasse in privato).

  6. Domanda : vorrei partecipare con un racconto che, però, è “attenzionato” da un editore che, in futuro, lo vorrebbe pubblicare. Come ci si regola con i diritti? Se ti piace e lo pubblichi poi l’editore lo può pubblicare più avanti?

      1. Ok, però i diritti di questi racconti, qualora venissero da voi scelti, rimarrebbero degli autori (per future pubblicazioni o altro) o a voi?

          1. Una volta inseriti nell’antologia – qualora fossero tra i finalisti – i racconti non potranno più essere tolti dalla medesima.
            Nessuno vi vieterà però di utilizzarli in altre sedi (sul vostro blog, o altrove).

            L’Alessandro maiuscolo a cosa è dovuto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.